7 ottobre 2016 ore: 16:04
Immigrazione

Guterres alla guida dell’Onu. Unhcr: “Conosce le terribili conseguenze della guerra"

Guterres è stato Alto Commissario per i rifugiati. E oggi l’Unhcr si dice estramente soddisfatta della nomina. “E’ stato un sostenitore instancabile dei rifugiati, delle persone sfollate e apolidi, difendendo i loro diritti sul campo e ai più alti livelli politici”
Antonio Guterres

ROMA - Antonio Guterres è stato nominato nelle scorse ore nuovo Segretario generale delle Nazioni Unite. La nomina è avvenuta in Consiglio di sicurezza per acclamazione: ora dovrà essere ratificata dall'Assemblea generale. Dal 1 gennaio 2017 succederà a Ban Ki-moon.
L'Unhcr ha accolto con favore la raccomandazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di nominare quello che è stato il precedente Alto Commissario, António Guterres. "Durante i suoi dieci anni all'Unhcr, Guterres ha gestito alcune delle più grandi crisi di rifugiati del nostro tempo -  afferma l'Alto Commissario per i Rifugiati Filippo Grandi -. Sappiamo che guiderà le Nazioni Unite con visione, capacità politiche e profondo senso di umanità, tutte qualità necessarie per fare passi in avanti senza precedenti verso la pace nel mondo."

A fronte di un aumento del numero di persone sfollate a causa di conflitti e persecuzioni, António Guterres ha abilmente gestito le risposte dell'Unhcr, introducendo importanti riforme per renderle più efficaci. "Ma António Guterres è stato soprattutto un sostenitore instancabile dei rifugiati, delle persone sfollate e apolidi, difendendo i loro diritti sul campo e ai più alti livelli politici - ha aggiunto Grandi -. Egli ha posto un forte accento sulla ricerca di soluzioni innovative per aiutarli a trovare sicurezza e una vita dignitosa, così come sulla spinta per porre fine ai conflitti, che sono la causa che porta così tante persone ad abbandonare le loro case ".
Conclude l’attuale Alto Commissario per i Rifugiati: "Noi dell’Unhcr siamo particolarmente felici che il sostenitore della pace più anziano del mondo sarà qualcuno che conosce così bene le terribili conseguenze umane della guerra".

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news