Disabilità

Il contributo della valutazione dei processi cognitivi nella Sindrome di Asperger

Numero: Vol. 11, n. 2 – maggio 2013
Presentazione di un caso clinico valutato con il Cognitive Assessment System (CAS)
Nell’ambito degli studi sulla Sindrome di Asperger, la conoscenza delle Funzioni Esecutive ha assunto una rilevanza non trascurabile. La loro valutazione è stata affidata a numerosi strumenti e, tra questi, anche al Cognitive Assessment System (CAS), un test finalizzato alla valutazione del funzionamento cognitivo e ispirato alla teoria  PASS (Pianificazione, Attenzione, Simultaneità e Successione). I quattro processi cognitivi PASS sono neuropsicologicamente fondati e rendono conto del funzionamento del soggetto entro il contesto ambientale specifico in cui opera. Il caso studio proposto evidenzia gli aspetti di utilità della valutazione PASS nella comprensione di caratteristiche peculiari della Sindrome di Asperger, contribuendo a mettere in luce le aree di disfunzionamento e quelle di funzionamento. Emerge che Pianificazione e Attenzione si configurano come processi particolarmente  deboli mentre Simultaneità e Successione rappresentano vere e proprie forze, aprendo possibilità di intervento con finalità compensative.