13 luglio 2020 ore: 10:08
Società

Il reportage, tra letteratura e fotografia: nasce la Scuola Jack London

di Teresa Valiani
Nel progetto di Angelo Ferracuti e Giovanni Marrozzini lezioni teoriche, laboratori ed esercitazioni sul campo per insegnare a raccontare storie intrecciando parola e immagine. Previste tre borse di studio e otto borse lavoro
Marrozzini e Ferracuti

Da sinistra: Angelo Ferracuti e Giovanni Marrozzini

FERMO - “Questa Scuola di letteratura e fotografia, dedicata alla figura di Jack London è la scuola che avrei voluto fare io da giovane, ed è pensata soprattutto per i più giovani e per tutte le persone che amano raccontare l’altro sé”. Il fotografo Giovanni Marrozzini descrive così il progetto che è appena partito nelle Marche e che fa di un piccolo borgo affacciato sull’Adriatico, Torre di Palme, il baricentro di una serie di corsi che mirano a “insegnare a guardare e raccontare il mondo con quella sensibilità necessaria a diventare onesti testimoni”.

Nata da un’idea condivisa con lo scrittore Angelo Ferracuti, la scuola si presenta come un unicum a livello nazionale e fornirà agli allievi, attraverso un corso intensivo di due mesi, una formazione tecnica e culturale avanzata per raccontare storie intrecciando parola e immagine, con l’obiettivo di inserire nel mondo del giornalismo, dell’editoria, ma anche del turismo e dell’impresa pubblica e privata, professionisti della comunicazione ‘in presa diretta’.

“La Scuola che abbiamo pensato insieme, che nasce a Fermo, nella terra di Crocenzi e Dondero, nelle Marche di Giacomelli – spiega Ferracuti -, dovrà essere uno spazio di libertà e di sperimentazione, dove mettersi in gioco. Cercando di fare un racconto onesto, profondo, rispettoso degli altri e il più umano possibile”.
Fotografia ma anche antropologia, storia dell’arte, letteratura, poesia, “come fondamenti di una corretta educazione dello sguardo – sottolinea Marrozzini -, prendendo ispirazione dalle grandi collaborazioni del passato, quando scrittori e fotografi, lavorando fianco a fianco, hanno raccontato la nostra storia e ricordato chi siamo”.

Il corso avrà inizio il 12 ottobre 2020 e si concluderà a fine anno, il 12 dicembre, con lezioni tutte le settimane, da lunedì a venerdì. Sono previsti alcuni appuntamenti di approfondimento anche il sabato. In calendario lezioni teoriche, laboratori sul reportage, esercitazioni sul campo. Su https://jacklondon.it/corso-2020 il programma completo.
Le lezioni si terranno a Torre di Palme e gli studenti potranno usufruire di particolari agevolazioni grazie a convenzioni stipulate dall’associazione Jack London e dall’assessorato alla Cultura del Comune con le strutture ricettive. Tra i docenti, Franco Arminio (scrittore che ha fatto della paesologia una realtà nazionale in tempi globali), Christian Caliandro (storico dell’Arte ed esperto di politiche culturali), Pier Luigi Celli (dirigente d’azienda e scrittore), Lorenzo Cicconi Massi, (fotografo e cineasta), Ignacio Maria Coccia (reporter dell’Agenzia Contrasto), Renata Ferri (editor del gruppo RCS-Corriere della Sera), Marco Filoni (filosofo, conduttore radiofonico e responsabile editoriale di Treccani Libri), Michela Fusaschi (antropologa dell’Università Tor Vergata di Roma), Marco Longari (Africa chief photographer dell’Agenzia France Press), Massimo Raffaeli (critico letterario del Venerdì di Repubblica), Alberto Rollo (editor e consulente per la narrativa italiana di Mondadori), Marino Sinibaldi (direttore di Radio Tre), Nadia Terranova (scrittrice per Einaudi, collaboratrice delle pagine culturali di Repubblica), Stefano Trasatti (giornalista, fondatore di Redattore sociale).

Il costo del corso è di 2.800 euro e “per non fare di un anno difficile un ostacolo insormontabile – spiegano gli organizzatori -, sono disponibili 3 borse di studio intitolate a Lucia Vitali Rosati e riservate a giovani sotto i 30 anni e 8 borse di lavoro”.

Agli altri allievi la Scuola, promossa dall’associazione culturale ‘Jack London’ con il contributo del Comune di Fermo e di altre associazioni, si impegna a offrire stage di varia durata in strutture editoriali, sociali, culturali e produttive in Italia e all’estero, all’interno delle quali realizzare, nei primi mesi del 2021, reportage o lavori relativi al corso.
Nel 2021 gli iscritti potranno partecipare in esclusiva a un workshop di 12 giorni con Ferracuti e Marrozzini a bordo di un battello sul Rio delle Amazzoni per raccontare l’Amazzonia, la sopravvivenza dei suoi popoli e la biodiversità in Selva oscura, viaggio sul Fiume mondo (
https://jacklondon.it/selva-oscura/), di prossima pubblicazione per Mondadori.

Le iscrizioni sono aperte a tutti i cittadini italiani e stranieri senza limiti di età, sul sitowww.jacklondon.it entro il 30 settembre 2020. Le borse di studio, che copriranno iscrizione e parte delle spese di viaggio e ospitalità, verranno assegnate entro il 31 luglio. Per altri dettagli: https://jacklondon.it/bando/.

© Copyright Redattore Sociale