19 gennaio 2015 ore: 14:42
Immigrazione

Immigrazione: i minori stranieri non accompagnati

La definizione minori stranieri non accompagnati (msna) indica il minore di età, privo di cittadinanza italiana o di altri stati dell’Unione europea che, non avendo presentato domanda di asilo, si trova nel nostro paese senza assistenza e rappresenta...
Guida all'informazione sociale ITALIA. Minori stranieri non accompagnati: principali nazionalità presenti 2013/novembre

La definizione minori stranieri non accompagnati (msna) indica il minore di età, privo di cittadinanza italiana o di altri stati dell’Unione europea che, non avendo presentato domanda di asilo, si trova nel nostro paese senza assistenza e rappresentanza da parte dei genitori o di altri adulti per lui legalmente responsabili. I dati del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali indicano che sono 14.243 i minori stranieri non accompagnati presenti in Italia a dicembre 2014, di cui 3707 risultano irreperibili. Sono per la gran parte maschi (il 94,5%) e intorno ai 17 anni di età, quindi prossimi alla maggiore età. I paesi di maggior provenienza sono: Egitto (23,3%), Eritrea, (12,4 %) Gambia (10,5%), Somalia (10,4%), Albania (9,9%), Bangladesh (5,8%). Le regioni italiane che accolgono maggiormente i Msna sono Sicilia, Puglia e Calabria seguite da Lombardia. Molti di loro si spostano quindi al nord, perche' vengono attratti dalle maggiori prospettive di lavoro.

I msna richiedenti asilo (msnara). Per quanto riguarda la protezione internazionale, nel 2011 sono stati 312 i minori soli accolti nei progetti del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar), erano 253 nel 2010. L’incremento rispetto all’anno precedente è dovuto al fatto che la rete strutturale dei 145 posti dello Sprar dedicati ai msnara ha aggiunto 85 posti nel corso del 2011, finanziati nell’ambito dell’Emergenza Nord Africa da parte della Protezione Civile dedicata ai minori, raggiungendo così un complessivo di 232 posti. Tra le nazionalità più rappresentante dei minori accolti nella rete Sprar, spicca l’Afghanistan (35,6%), seguito da Mali (9%), Costa D’Avorio (8,3%) e Nigeria (5,4%). I minori che giungono in Italia e chiedono protezione internazionale sono perlopiù maschi (97%), tra i diciassette (40,5%) e i sedici anni (23,6%). L’81% degli ingressi dei minori non accompagnati richiedenti asilo è costituito dagli sbarchi via mare e dagli arrivi attraverso le frontiere.

Libri

Lavorare con i minori non accompagnati