17 maggio 2017 ore: 11:30
Società

Italia, paese di famiglie di operai in pensione e impiegati

È quanto emerge dal Rapporto annuale 2017 dell'Istat che in questa edizione ha realizzato un focus con la classificazione delle famiglie per gruppo sociale

ROMA - L'Italia è un paese di famiglie di operai in pensione e di impiegati. È quanto emerge dal Rapporto annuale 2017 dell'Istat che in questa edizione ha realizzato un focus con la classificazione delle famiglie per gruppo sociale, da cui emerge che del totale di 25.775 famiglie italiane il gruppo sociale piu' numeroso e' composto dalle famiglie di operai in pensione pari a 5.852 che corrispondono a 10.500 persone, in quanto si tratta di nuclei con in media due persone a famiglia. Seguono le famiglie di impiegati che sono 4.582 pari pero' ha un numero di persone piu' numeroso, 12.200. Mentre il primo gruppo ha un reddito medio, il secondo e' considerato benestante.

Seguendo sempre la suddivisione per reddito stanno meglio le famiglie che hanno una pensione d'argento con un reddito alto e sono 2.399. In cima alla classifica il gruppo classe dirigente pari a 1.856 persone che ha il reddito superiore del 70% rispetto alla media e ha un titolo universitario o post laurea.

Passando alle fasce meno abbienti hanno un reddito basso le famiglie con stranieri che sono le piu' colpite dalla crisi e hanno un reddito inferiore del 40% alla media: si tratta di 1.839 famiglie pari a 4.730 persone. Nella piramide sociale seguono, secondo lo schema dell'Istat, le le famiglie a basso reddito di soli italiani caratterizzate dall'essere famiglie numerose: si tratta di quasi 2.000 famiglie corrispondendo a 8.280 persone.

Stanno meglio con un reddito medio i giovani blue-collar (famiglie che hanno come persone di riferiemtno un operaio a tempo indeterminato) pari a 2.923 famiglie. Infine l'Istat segnala 846 famiglie tradizionali della provincia che hanno un reddito basso e sono numerose.

Del totale di oltre 25.775 famiglie italiane, 15.534 sono quelle con un reddito piu' alto: sono pensionati, impiegati, quadri, dirigenti, imprenditori. Il restante 10.240 con un reddito inferiore e' operaio, lavoratore atipico, inattivo o disoccupato. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news