24 maggio 2013 ore: 15:58
Non profit

Kyenge per due giorni nella sua Emilia: "Migranti e italiani uniti dal sisma"

Visiterà alcuni comuni colpiti dal sisma. Questa sera sarà a Vignola. Domani mattina a Castelfranco e successivamente a Bomporto per la cerimonia della consegna della medaglia d’argento al Comune
Antonio Scattolon/A3/Contrasto Cécile Kashetu Kyenge

Cécile Kashetu Kyenge

MODENA – Ad un mese dalla nomina come ministra dell’Integrazione, Cécile Kyenge torna nelle sue terre modenesi e nei Comuni che l’hanno vista crescere come impegno politico e sociale. Due giorni, oggi e domani, all’insegna della solidarietà e della coesione sociale. La prima tappa del giro in Emilia della Ministra sarà a Vignola, dove questa sera Kyenge sarà impegnata in un evento promosso dall’associazione Buona Nascita onlus: una tavola rotonda sui temi della maternità e dell’integrazione, durante la quale si parlerà anche di “ius soli”, ovvero del riconoscimento della cittadinanza italiana ai bambini nati nella penisola, anche se figli di stranieri. Alla tavola rotonda parteciperanno, tra gli altri, anche Massimo Jasonni, docente di Diritto canonico dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Souad Elkaddani presidente della Gda, Elisa Fangareggi presidente dell’associazione Time4life, e i docenti Giuseppe Masellis e Silvia Vegetti Finzi.

Il giorno seguente il ministro andrà a Castelfranco Emilia dove sarà accolto in Municipio alle 9 del mattino dal sindaco Stefano Reggianini. Insieme visiteranno le zone devastate dal terremoto del maggio2012 e dalla recente tromba d’aria, che ha colpito i Comuni della bassa emiliana il 3 maggio provocando milioni di euro di danni e danneggiando più di cento fabbricati. Commentando la visita a Castelfranco, Kyenge sottolinea che “in occasione del sisma emiliano sono crollati i muri fisici ma, assieme ad essi, anche quelli culturali, poiché questo inaspettato evento ha costretto la popolazione ad unirsi nella solidarietà e nel confronto”. Nel dramma “migranti e italiani hanno potuto sperimentare una nuova convivenza e coesione sociale”.

Sempre domani in mattinata, la Ministra raggiungerà Bomporto per assistere alla cerimonia di consegna della medaglia d’argento pro merito militense allo stendardo del Comune. La manifestazione  si terrà dalle 11.15 in poi presso il Teatro comunale, che ospiterà il Consiglio comunale aperto alla cittadinanza. Saranno presenti il sindaco Alberto Borghi, il presidente della fondazione del Corpo italiano di soccorso dell’ordine di Malta (Cisom), Narciso Salvo di Pietraganzili, e diversi esponenti ed autorità comunali. Il sindaco Borghi e il presidente Cisom coglieranno l’occasione per firmare anche il protocollo d’intesa di collaborazione per l’attività della Protezione civile. Il saluto e l’intervento del ministro, previsti per le 12.30, concluderanno la cerimonia. (giovanni baiano)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news