31 ottobre 2017 ore: 18:10
Società

L'Oxfam licenzia 22 dipendenti accusati di molestie sessuali

La Ong britannica Oxfam ha licenziato 22 dipendenti sospettati di abusi sessuali lo scorso anno. Oxfam ha anche fatto sapere che nell'anno fiscale 2017, conclusosi lo scorso aprile, ha ricevuto 87 reclami per molestie sessuali, un aumento del 36 ...
molestie, violenza donne

La Ong britannica Oxfam ha licenziato 22 dipendenti sospettati di abusi sessuali lo scorso anno. Oxfam ha anche fatto sapere che nell'anno fiscale 2017, conclusosi lo scorso aprile, ha ricevuto 87 reclami per molestie sessuali, un aumento del 36 per cento rispetto all'anno precedente. La Ong inglese attribuisce l'aumento ad una maggiore coscienza del problema e migliori e piu' sicuri modi interni all'azienda per denunciare gli abusi.

Delle 87 denunce ricevute, 53 sono state passate alla polizia, mentre di 33 se ne e' occupata Oxfam stessa, tre quarti di queste ultime si sono risolte con una sanzione disciplinare. In un'intervista alla fondazione Thomson Reuters, Megan Nobert, ideatrice della campagna 'Denuncia l'Abuso', a cui ha dato il via dopo essere stata stuprata da un suo collega delle Nazioni Unite quando era impegnata in Sud Sudan, ha dichiarato: "Violenze e molestie sessuali sono un problema profondamente radicato nel campo dell'assistenza umanitaria, dove sessismo e un approccio 'da cowboy' sono spesso all'ordine del giorno. I soggetti piu' a rischio sono quelli che operano in piccoli campi in aree remote, dove si creano situazioni in cui e' facile infrangere le norme della buona convivenza."

Un sondaggio del 2016 ha interrogato mille donne impiegate in 70 diverse organizzazioni umanitarie: una donna su due ha subito avance indesiderate o molestie, ma di queste meno di un terzo ha denunciato il fatto, per paura che la loro carriera potesse risentirne, per mancanza di un sistema adatto per mantenere il riservo sulla denuncia o per semplice mancanza di fiducia nel sistema. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news