19 aprile 2019 ore: 14:59
Giustizia

La Consulta: la grave malattia mentale curabile fuori dal carcere

Sentenza depositata oggi. Se durante la carcerazione si manifesta una grave malattia di tipo psichiatrico, il giudice potrà disporre che il detenuto venga curato fuori dal carcere e quindi potrà concedergli, anche con pena residua superiore a 4 anni, la misura alternativa della detenzione domiciliare "umanitaria", o "in deroga", così come già accade per le gravi malattie di tipo fisico
Per poter accedere a questo contenuto devi avere un abbonamento attivo a Redattore sociale