3 ottobre 2013 ore: 12:35
Immigrazione

Lampedusa, Olivero (Sc): ''Tragedia annunciata, ora sia priorità''

"Credo sia lo sgomento il sentimento che proviamo noi tutti, di fronte all'ennesima immane tragedia. Una tragedia annunciata, reiterata", e' quanto ha detto il senatore Andrea Olivero, membro del Comitato di presidenza di Scelta Civica

Roma - "Credo sia lo sgomento il sentimento che proviamo noi tutti, di fronte all'ennesima immane tragedia. Una tragedia annunciata, reiterata", e' quanto ha detto il senatore Andrea Olivero, membro del Comitato di presidenza di Scelta Civica, intervenendo in Aula a proposito delle morti di Lampedusa.

"Questi morti non sono frutto del caso- spiega Olivero- ma originano da colpe gravi, da omissioni vergognose, dalla cecita' di chi non vuol vedere. Il Mare Nostrum e' per l'ennesima volta mare di morte. Non voglio assecondare le vergognose speculazioni politiche, che sono state fatte anche in queste ore, ma vorrei che il tema di una corretta politica dell'immigrazione e dell'accoglienza dei rifugiati profughi divenisse priorita' della azione parlamentare. In tal senso SC si muovera' nelle prossime ore. Sono temi entrambi dietro la tragedia che si sta consumando in queste ore, nelle acque di Lampedusa. Dobbiamo certamente invocare una assunzione di responsabilita' da parte dell'Europa, ma anche avanzare proposte concrete e realizzabili da parte del nostro Paese, per evitare tragedie simili", prosegue il senatore.

"Vorrei esprimere la vicinanza di questo Parlamento alle vittime, ai soccorritori che si stanno prodigando, nella consapevolezza che siamo tutti chiamati a una azione rigorosa conseguente a questi fatti. Non possiamo guardare a questi morti senza cambiare la nostra agenda politica, senza avanzare proposte conseguenti, che non ci lascino ancora una volta solo spettatori", conclude Andrea Olivero.

(DIRE)

© Copyright Redattore Sociale