15 novembre 2017 ore: 10:41
Economia

Lavoro, dalla regione Calabria 66 milioni per i soggetti svantaggiati

Il Dipartimento sviluppo economico, lavoro, formazione e politiche sociali della Regione Calabria ha approvato l'avviso pubblico 'Dote lavoro e Inclusione attiva' che, con una dotazione finanziaria superiore a 66 milioni di euro, a valere sul POR..

ROMA - Il Dipartimento sviluppo economico, lavoro, formazione e politiche sociali della Regione Calabria ha approvato l'avviso pubblico 'Dote lavoro e Inclusione attiva' che, con una dotazione finanziaria superiore a 66 milioni di euro, a valere sul POR Calabria FESR FSE 2014-2020, intende sostenere l'inserimento e/o il reinserimento nel mercato del lavoro dei disoccupati, delle persone con disabilita' e di quelle maggiormente vulnerabili. Possono partecipare all'avviso gli operatori accreditati nella rete regionale dei servizi per il lavoro e per le politiche attive del lavoro, che operano in via complementare o sussidiaria alle attivita' svolte dalla Regione attraverso i Centri per l'Impiego.

In base alla classe di svantaggio determinata dai Centri per l'impiego (basso, medio basso, medio alto, alto) il destinatario ha a disposizione una dote. Si tratta di un budget utile a sostenere i servizi e gli interventi che ogni individuo, in accordo con l'operatore, ritiene piu' funzionali e adatti per essere inseriti nel proprio Piano di Intervento Personalizzato. Tra le misure previste ci sono: servizi per il lavoro; voucher di formazione; tirocini/indennita' di partecipazione.

Possono presentare richiesta per la dote i soggetti residenti in un comune della Regione Calabria che hanno compiuto 30 anni e sono disoccupati o inoccupati oppure le persone con disabilita' iscritte al collocamento mirato e le persone maggiormente vulnerabili, a rischio discriminazione e prese in carico dai servizi sociali, che hanno compiuto 18 anni. L'importo della dote lavoro dipende dalla tipologia di misura attivata e dalla classe di svantaggio del destinatario.

Per partecipare all'avviso gli operatori accreditati dovranno compilare la domanda online, accedendo, previa registrazione, dal sito http://www.regione.calabria.it/calabriaeuropa sull'apposita piattaforma telematica. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale