28 marzo 2014 ore: 16:46
Società

Le bambine potranno sposarsi a qualsiasi età: proposta choc in Iraq

Il governo Al Maliki, in difficoltà per le imminenti elezioni, tenta la svolta fondamentalista e propone la legalizzazione del matrimonio tra minorenni. Sarebbe fissato perfino il numero di notti che un poligamo può trascorrere con ciascuna delle mogli bambine
Una sposa bambina

boxIl governo di Baghdad ha presentato al parlamento un disegno di legge “sulla famiglia” che propone di legalizzare il matrimonio dei bambini, seguendo i precetti severi della legge islamica, la Sharia. In particolare, le ragazze possono sposarsi a qualsiasi età e una clausola le autorizza a divorziare già a 9 anni per unirsi ad un altro uomo. Il progetto di legge comprende altre voci sorprendenti: tra queste, le condizioni alle quali una minorenne può allattare il suo bambino, o il numero di notti che un poligamo può trascorrere con ciascuna delle proprie mogli.

Un'eventuale approvazione del parlamento della legge, secondo l’agenzia France press citata dal quotidiano argentino Diario Uno, aumenterebbe la violenza e la frammentazione religiosa del paese. Secondo gli analisti, questa concessione al fondamentalismo islamico è un'operazione politica del primo ministro Al-Maliki, musulmano sciita e fino ad oggi considerato "moderato", per conquistare il favore del partito radicale sciita Fadhila. Le elezioni legislative previste per il 30 aprile danno ad Al Maliki, secondo i sondaggi, una minoranza in parlamento, ma la sua improvvisa conversione alla Sharia in realtà potrebbe significare la possibilità di ottenere il sostegno del partito fondamentalista.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news