17 luglio 2017 ore: 16:18
Disabilità

Lega del filo d’oro, incontro con Boldrini: “Avete costruito forza e solidarietà”

L’incontro è stato l’occasione per ribadire il bisogno di miglioramento della legge 107/2010. La onlus ha invitato la presidente della Camera a partecipare, a dicembre, all'inaugurazione del nuovo Centro nazionale di Osimo, che a regime disporrà di 80 posti a tempo pieno e di 50 posti in appartamenti per famiglie
Lega del filo d'oro, dialogo con le mani

ROMA - La presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, ha ricevuto a Montecitorio una delegazione della Lega del Filo d'Oro, la onlus fondata nel 1964 che si occupa di assistenza e reinserimento delle persone sordocieche e pluriminorate. I rappresentanti dell'organizzazione le hanno illustrato le attività, che dall'iniziale insediamento marchigiano si sono estese in altre sette regioni, attraverso centri residenziali o servizi territoriali nei quali operano 600 dipendenti e 700 volontari. La Lega del Filo d'Oro è diventata così un punto di riferimento nazionale per patologie che in Italia affliggono 189mila persone.

"Di fronte a questa situazione - ha detto il segretario Generale, Rossano Bartoli - è necessaria la piena attuazione della legge 107/2010, che riconosce la sordocecità come disabilità specifica unica". Ha specificato Bartoli: “Oggi questa legge definisce sordocieche le persone cui siano riconosciute entrambe le minorazioni sulla base della legislazione in materia di sordità e cecità civile ma, per la legislazione vigente, si è riconosciuti sordi civili solo se lo si diventa prima dei 12 anni, non applicandosi così ai sordociechi acquisiti che perdono l’udito dopo questa età. Anche alla luce dei risultati del recente Studio Istat, da cui è emerso che in Italia ci sono 189 mila persone sordocieche, questo è un problema per tanti che vivono una condizione estremamente complessa. A questo si aggiungono le numerose famiglie che riscontrano difficoltà per il riconoscimento delle impegnative di ricovero per i propri figli nei Centri dell’Associazione, gli unici ad offrire risposte e servizi adeguati a questa disabilità così specifica, al di fuori della regione di appartenenza”.

La presidente della Camera ha ringraziato gli esponenti dell'organizzazione: "Avete costruito e diffuso negli anni, sulla scia dell'esempio straordinario della fondatrice Sabina Santilli, una grande dimostrazione della forza che sanno esprimere il volontariato e la solidarietà". La Lega del Filo d'Oro ha invitato Laura Boldrini a partecipare, a dicembre, all'inaugurazione del nuovo Centro nazionale di Osimo, che a regime disporrà di 80 posti a tempo pieno, oltre a 50 posti in appartamenti per le famiglie.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news