28 novembre 2017 ore: 12:43
Disabilità

Legge autismo in Campania, Sinpia: non si blocchi il riordino

"Non entriamo nel merito del provvedimento di impugnazione del Consiglio dei Ministri delle motivazioni che lo hanno determinato con la Legge n.26 sono state evidenziate le gravi disfunzioni del sistema di cure del territorio regionale". Cosi' Goffredo ...

"Non entriamo nel merito del provvedimento di impugnazione del Consiglio dei Ministri delle motivazioni che lo hanno determinato con la Legge n.26 sono state evidenziate le gravi disfunzioni del sistema di cure del territorio regionale". Cosi' Goffredo Scuccimarra, segretario Sinpia della Campania sulla impugnazione della legge regionale sull'autismo.

L'assenza di un reparto di neuropsichiatria infantile per ricoveri ordinari, servizi di neuropsichiatria privi di personale, presa in carico diagnostico-terapeutico-assistenziale carente ad ogni livello "sono solo alcune delle criticita' - aggiunge Scuccimarra a cui la norma ha voluto fornire risposta. Dopo tanti anni di attesa la legge sulla 'Organizzazione dei servizi a favore delle persone in eta' evolutiva con disturbi del neurosviluppo e patologie neuropsichiatriche e delle persone con disturbi dello spettro autistico' da' almeno dignita' ai neuropsichiatri infantili ed alle funzioni che essi svolgono sul territorio, definisce la rete dei servizi di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza, riconosce alle famiglie il diritto di ricevere le migliori cure possibili in ogni area regionale, senza diseguaglianze e con un'attenzione alla continuita' terapeutica e alla transizione dall'eta' adolescenziale all'eta' adulta".

"Ci auguriamo - conclude il segretario regionale - che con questo atto del governo non si blocchi il processo di organizzazione dei servizi territoriali e ospedalieri, che faticosamente e' stato avviato gia' con i recenti atti aziendali, e non venga ulteriormente rallentata la definizione di percorsi di cura piu' organici ed efficaci per i disturbi neuropsichiatrici dell'eta' evolutiva". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale