26 giugno 2021 ore: 10:12
Disabilità

Leggimi! La collana accogliente che facilita la lettura

di Antonella Patete
Creata dall’editore Sinnos, “Max Halters. Manuale per stuntman” è l’ultimo volume pubblicato. Ma anche Mondadori Ragazzi ha da poco presentato la sua nuova collana ad alta leggibilità
Max Halters

ROMA - Le ultime imprese di Max Halters sono un vero spasso, che non deluderà i lettori più giovani, ma neppure i loro genitori. Nato dall’estro della coppia creativa fiamminga Stefan Bonnen (testi) e Melvin (disegni), in 64 pagine più un poster “Max Halters. Manuale per stuntman” presenta i trucchi, i consigli, i segreti per diventare esattamente come Max, che riesce a trovare la situazione giusta in ogni circostanza. Anche se si tratta di sfuggire a Lorella della quinta B che gli ruba i panini o di scampare alla famigerata torta della Zia Elda. "Max Halters, insieme al fumetto 'Sgrunt', è l’ultimo volume pubblicato all’interno di Leggimi!, la collana di narrativa ad alta leggibilità di Sinnos. -  spiega la direttrice editoriale Della Passarelli - Per rendere la lettura alla portata di tutti, compresi i bambini con disturbi dell’apprendimento o con bisogni educativi speciali, abbiamo realizzato una particolare font e individuato alcune regole redazionali e impostazioni grafiche che consentano di superare gli ostacoli".

Nel 2006, con la collaborazione di neuropsichiatri, logopedisti e insegnanti, la casa editrice ha elaborato la font “leggimi” che, col tempo, oltre ad aggiornarsi e ricalibrarsi più volte, si è arricchita di due nuovi caratteri: “leggimigraphic”, studiata per il mondo del fumetto, e “leggimiprima”, pensata per i bambini più piccoli. Per rendere i libri più invitanti, la collana Leggimi! utilizza poi ulteriori accorgimenti come la stampa su carta color avorio, che non stanca la vista, e un’impaginazione a bandiera, che accompagna il flusso naturale delle frasi, agevolando la lettura con le giuste pause. E, non ultimo, tutti i volumi della collana propongono “buone storie”, in grado di coinvolgere e appassionare il lettore. «Se i libri sono accoglienti, i ragazzi hanno meno paura», prosegue Passarelli. "Una storia può anche essere semplice, ma deve essere ben scritta e costruita. A volte, per semplificare il processo, sciogliamo i nodi più complicati del testo, ma senza mai rinunciare alla complessità. Siamo un editore medio, che stampa 30 titoli l’anno, possiamo permetterci di decidere cosa pubblicare e, soprattutto, di fare scelte di qualità".

Anche Mondadori Ragazzi ha da poco presentato la sua nuova collana ad alta leggibilità, che prende in prestito proprio la font “leggimi”, creata dall’editore Sinnos. Sono quattro i titoli che inaugurano la collana del gruppo. “Il bambino fiocco di neve” di Viviana Mazza, “Un salto tra le stelle” di Daria Bertoni, “Il diritto di sognare” di Sarha Pillizzari Rabolini e “Scuola di mostri” di Sabrina Guidoreni. Scuola, sport, razzismo, discriminazione, amicizia, paure sono solo alcuni dei temi trattati all’interno dei diversi volumi. (L’articolo è tratto dal numero di giugno di SuperAbile INAIL, il mensile dell’Inail sui temi della disabilità)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario