15 gennaio 2018 ore: 14:11
Società

Lotta al bullismo: ciclo di incontri per valorizzare le diversità a tavola e nella vita

Si intitola "Libertà di gusto è Fico" la serie di appuntamenti su sport e alimentazione, arte, cultura, moda e società al Parco dell’agroalimentare di Bologna. "Il filo conduttore sarà la libertà di esprimere se stessi nel cibo, nel vino e nelle scelte personali”. Dal 26 gennaio
Vinocchio e Uvagina - Libertà di gusto

BOLOGNA – Valorizzare le diversità, a tavola e nella vita. È il tema al centro della rassegna “Libertà di gusto è Fico”, ciclo di appuntamenti organizzati da Fabio Canino, per Prodigio Divino, piccola azienda che commercializza vino, a Fico Eataly World, il parco dell’agroalimentare di Bologna che su 10 ettari di terreno racchiude la biodiversità italiana con 40 fabbriche, oltre 45 luoghi di ristoro, botteghe e mercati, campi e stalle all’aperto oltre a aree dedicate a sport, lettura, giostre educative, teatro e cinema. Obiettivo della rassegna è sostenere la lotta contro il bullismo e le discriminazioni. “Gli incontri avranno come filo conduttore la libertà di gusto, intesa come libertà di potersi esprimere ed essere se stessi, l’apertura mentale nei confronti della diversità e le scelte personali nel cibo, nel vino e nella sfera personale”, ha detto Fabio Canino, attore teatrale e cinematografico che condurrà gli incontri. “Serve una rivoluzione dal basso, che tenga conto delle persone vere – ha detto Tiziana Primori, ad di Fico – Servono coraggio, cuore, testa. Per noi di Fico, questo è un progetto importante che mette insieme inclusione e lotta al bullismo”. 

Alimentazione, sport, cultura, arte, moda, società. Sono i temi al centro degli incontri che si svolgeranno nell’arena centrale della Fabbrica italiana contadina e si concluderanno con un brindisi offerto al pubblico da Prodigio Divino. La rassegna coinvolgerà anche ristoranti e chioschi di Fico che proporranno menù e abbinamenti a tema, mentre chi acquisterà i vini di Prodigio Divino (in vendita nella Bottega del vino di Fico) potrà contribuire alla raccolta fondi per un progetto contro il bullismo. Si parte il 26 gennaio alle 10 con “Il cibo spaziale”, Canino dialogherà con David Avino di Agrotec, azienda di ingegneristica aerospaziale italiana che fornisce il cibo agli astronauti europei in orbita e che punta a distribuire i prodotti sviluppati per lo spazio, anche sulla terra. Il 2 febbraio il tema scelto è l’informazione: Alberto Matano, giornalista e conduttore del Tg1 e del programma “Io sono innocente” (in onda su Rai3) parlerà di come il cibo viene rappresentato in tv. Il 9 febbraio Carlo Spinelli, conosciuto come Dottor Gourmeta, racconterà il cibo del futuro, come i piatti a base di insetti. Il 14 febbraio Francesca Vecchioni, presidente dell’associazione Diversity, parlerà di inclusione. “Mi piacerebbe collegare la ricchezza della nostra natura con la biodiversità – ha detto Vecchioni – E Fico mi sembra il luogo giusto. Il nostro è un Paese ricchissimo di biodiversità”. La rassegna si conclude il 23 febbraio con il processo al cibo messo in scena da Myrta Merlino e Oscar Farinetti. (ms – lp)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news