7 febbraio 2018 ore: 17:31
Immigrazione

Macerata, Cgil: non c'è alcuna invasione di immigrati nelle Marche

"Nelle Marche non c'e' alcuna invasione". Lo ha detto questa mattina la segretaria generale della Cgil Marche Daniela Barbaresi, intervenendo ai microfoni di Radio 'Articolo 1' per parlare dei tragici fatti di Macerata, commentando i dati resi noti dall'Istat e dal Dossier statistico Immigrazione 2017...
Profughi, immigrati seduti, migranti

Ancona - "Nelle Marche non c'e' alcuna invasione". Lo ha detto questa mattina la segretaria generale della Cgil Marche Daniela Barbaresi, intervenendo ai microfoni di Radio 'Articolo 1' per parlare dei tragici fatti di Macerata, commentando i dati resi noti dall'Istat e dal Dossier statistico Immigrazione 2017. In provincia di Macerata, secondo l'Istat gli immigrati sono scesi dai 32.267 del 2012 ai 31.020 del 2017 mentre secondo il Dossier statistico sull'Immigrazione nelle Marche nel 2016 i residenti stranieri erano 136.199 (8,9%) in calo rispetto ai 140.341 del 2015 (9,1%). "La percezione che vivono le persone, che passa sui social, in tv e sui mezzi di comunicazione, di una sorta di invasione e' assolutamente lontana dalla realta'- spiega Barbaresi- I dati marchigiani sono in linea con quelli del resto del paese. Anzi la crisi ha determinato una riduzione della presenza di cittadini stranieri".

Si e' "ridimensionato anche il numero dei richiedenti asilo: parliamo di 5.300 persone in una regione di 1,5 milioni di abitanti. Ribadisco: c'e' una distonia tra quello che viene percepito e la realta'. Purtroppo questa distonia e' dovuta anche da strumentalizzazioni di parte della politica che alimenta l'odio. Ma e' lontano dal sentimento della nostra comunita'". C'e' pero' un forte senso di insicurezza tra i marchigiani, secondo la sindacalista, dovuto a due fattori principalmente. "Dieci anni di crisi hanno lasciato un forte senso di insicurezza nelle persone: nelle Marche abbiamo perso 50 mila posti di lavoro- continua Barbaresi-. Un altro macigno enorme e' il terremoto che ha colpito soprattutto il maceratese. Crisi e terremoto alimentano situazione di incertezza e difficolta' che pesano sulla popolazione". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale