4 settembre 2016 ore: 12:48
Non profit

Madre Teresa è santa. Francesco ai volontari: “Sia il vostro modello”

Per la canonizzazione in piazza San Pietro oltre 100 mila persone e 13 capi di Stato e di governo. In prima fila gli ultimi. Bergoglio: “Ha fatto sentire la sua voce ai potenti della terra perché riconoscessero le loro colpe dinanzi ai crimini della povertà creata da loro stessi”
Madre Teresa di Calcutta e colomba

box ROMA - “La sua missione nelle periferie delle città e nelle periferie esistenziali permane ai nostri giorni come testimonianza eloquente della vicinanza di Dio ai più poveri tra i poveri. Oggi consegno questa emblematica figura di donna e di consacrata a tutto il mondo del volontariato. Lei sia il vostro modello di santità”. Con queste parole oggi Papa Francesco ha ricordato la figura di Madre Teresa di Calcutta durante la santa messa per la sua canonizzazione a 19 anni dalla sua scomparsa davanti a una piazza San Pietro affollata da oltre 100 mila persone, 13 capi di Stato e di governo. In prima fila, durante la celebrazione, Papa Francesco ha voluto gli ultimi: circa 1.500 poveri assistiti dalle Missionarie della Carità in tutta Italia a cui al termine della messa è stato offerto un pranzo a base di pizza napoletana negli spazi adiacenti all’aula Paolo VI.  

“Madre Teresa in tutta la sua esistenza è stata generosa dispensatrice della misericordia divina - ha ricordato il Santo Padre durante l’omelia -, rendendosi a tutti disponibile attraverso l’accoglienza e la difesa della vita umana, quella non nata, quella abbandonata e scartata. Si è impegnata in difesa della vita proclamando incessantemente che chi non è ancora nato è il più debole, il più piccolo, il più misero. Si è chinata sulle persone sfinite, lasciate morire ai margini delle strade, riconoscendo la dignità che Dio aveva dato loro”. Un impegno, quello di Madre Teresa, che ha lasciato un segno non solo nel mondo del volontariato. “Ha fatto sentire la sua voce ai potenti della terra perché riconoscessero le loro colpe dinanzi ai crimini della povertà creata da loro stessi - ha detto Papa Francesco -. La misericordia è stata per lei il sale che dava sapore ad ogni sua opera e la luce che rischiara le tenebre di quanti non avevano più neppure lacrime per piangere la loro povertà e la loro sofferenza”.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news