10 giugno 2015 ore: 15:48
Non profit

Mafia Capitale, Cittadinanzattiva: "Il terzo settore deve essere il primo a denunciare"

Oggi l’incontro con l’assessore Danese. Roberto Crea: “E’ triste vedere le cooperative e le altre strutture che dovrebbero tutelare cittadini, lucrare sui temi del sociale, e rubare soldi. Oggi più che mai bisogna fare pulizia al nostro interno”
mafia Capitale - auto carabinieri al Campidoglio

ROMA - “E’ triste vedere le cooperative e le altre strutture che dovrebbero tutelare cittadini, lucrare sui temi del sociale, e rubare soldi. Oggi più che mai bisogna fare pulizia al nostro interno. Ci preoccupa trovarci davanti a un sistema organizzato, diffuso, ramificato e profondo. Ma il terzo settore deve essere ancora più attivo, deve essere il primo a denunciare e a creare le condizioni per isolare i disonesti”. Lo ha sottolineato Roberto Crea, segretario di Cittadinanzattiva Lazio aprendo oggi a Roma l’incontro con l’assessora capitolina alle Politiche sociali, Francesca Danese. “Siamo preoccupati anche di vedere Danese con la scorta – aggiunge – quello che sta succedendo è molto grave e dobbiamo essere per primi noi a fare il salto di qualità. Ci stiamo ancora chiedendo come sia possibile che nel mondo del terzo settore nessuno si siano accorto delle irregolarità e di tutto quello che stava accadendo".

Secondo Cittadinanzattiva, all’azione di contrasto più tecnica della magistratura si deve necessariamente affiancare il cambiamento dei comportamenti sia dei singoli cittadini che delle organizzazioni civiche e di volontariato.
“Dobbiamo reagire noi e chiedere ai cittadini di entrare in gioco decidendo proprio ora da che parte stare, chiedendo loro di stare dalla parte della legalità e del diritto, che è poi la sola che può rendere la nostra società migliore –spiegano -.E’ certamente faticoso difendere i propri diritti e quelli altrui, ma non c’è alternativa perché in fondo al viale dell’illegaliltà e dello sperpero criminale di risorse pubbliche c’è solo lo sfascio della società civile e la legge del più forte”.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news