28 gennaio 2015 ore: 14:17
Società

Mappa dell'intolleranza: 500 mila tweet contro i disabili

Indagine di Vox - Osservatorio italiano sui diritti. I "cinguettii" registrati contro i disabili hanno una maggiore diffusione in Lombardia, Campania e al confine tra Abruzzo e Puglia. Più di 6 mila quelli antisemiti e oltre 100 mila quelli omofobi
Tweet tasto computer

ROMA - Più di un milione i tweet contro le donne, 6 mila antisemiti, più di 100 mila quelli omofobi, 154 mila a sfondo razzista e quasi 500 mila contro i disabili. Sono questi i dati della "Mappa dell'intolleranza" presentata oggi nella Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio. La prima mappa dell'intolleranza è stata promossa da Vox - Osservatorio italiano sui diritti.

MISOGINIA. Più di un milione di tweet contro le donne, precisamente 1.102.494 di cui 28.886 geolocalizzati. Rispetto a tutti i cinque gruppi oggetto della mappa ciò che emerge è l'elevato numero di tweet misogini, gli insulti contro le donne sembrano infatti essere il vero fenomeno esplosivo sui social network. La distribuzione nazionale appare piuttosto uniforme con picchi in Lombardia, Campania e al confine tra Abruzzo e Puglia.

ANTISEMITISMO. Questo tipo di tweet sono i più geolocalizzati: dei 6 mila raccolti in meno di tre mesi 1150 sono stati geolocalizzati. Il picco si registra in centro Italia e in particolare in Abruzzo. Gli insulti più usati sono "rabbino", "giudeo", "usuraio".

OMOFOBIA. Più di 110 mila messaggi contro gli omosessuali con un linguaggio che nega la dignità delle persone. Il 7,66 per cento è stato geolocalizzato con una maggiore concentrazione registrata in Lombardia, con una presenza significativa in Campania e Friuli-Venezia Giulia. L'insulto in questo caso viene frequentemente associato a parti del corpo e le attività omosessuali vengono descritte come turpi e rivoltanti.

RAZZISMO. Più di 154mila i tweet razzisti sopratutto in Lombardia, Friuli e Basilicata. Gli insulti preferiti sono "terrone", "zingaro" e "negro". È stata registrata inoltre una netta crescita dei post a sfondo razzista in occasione dei mondiali di calcio e delle partite di campionato.

DISABILITA'. I cinguettii registrati contro i disabili sono quasi 500 mila con una diffusione territoriale abbastanza omogenea. I picchi rilevati in Lombardia, Campania e al confine tra Abruzzo e Puglia. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news