26 gennaio 2018 ore: 12:42
Società

Memoria, Garante Marche incontra gli studenti: fondamentale conoscere la storia

Nobili: “Vivere la Giornata della Memoria è la migliore risposta a una necessità etica e a un'urgenza culturale, in tempi in cui riaffiorano inquietanti richiami alla purezza della razza"

ANCONA - “Vivere la Giornata della Memoria è la migliore risposta  a una necessità etica e  a un'urgenza culturale, in tempi in cui riaffiorano inquietanti richiami alla purezza della razza. E' soprattutto importante coinvolgere i più giovani. Conoscere la storia è fondamentale perchè quanto accaduto può ritornare”. A sottolinearlo è il Garante regionale dei diritti, Andrea Nobili, che ha partecipato ad un incontro con oltre quattrocento studenti dell’istituto scolastico “Volterra – Elia” di Ancona, dopo la proiezione  al cinema “Goldoni” del film “Gli invisibili” di Claus Räfle, ambientato nella Berlino del 1943. Quattro storie di ragazzi ebrei costretti ad assumersi la responsabilità della propria vita e di quella di altri, diventando “invisibili” agli occhi delle autorità tedesche.

“Come scrive Primo Levi –  conclude Nobili – le coscienze possono essere sedotte e oscurate da un fascismo non necessariamente identico a quello del passato.  Chi può dirsi sicuro di essere immune dall'infezione?  Per questo occorre una società che non perda la memoria, che sappia riconoscersi, con le giuste coordinate di riferimento, per poter seriamente affermare mai più Auschwitz, mai più fascismi!”

 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news