/ Giustizia
10 giugno 2015 ore: 18:55
Immigrazione

Migranti, Alfano: non può essere questione meridionale

"Non possiamo accettare che una questione mondiale diventi una questione meridionale, che tutto questo avvenga per un canone di ingiustizia insopportabile". Lo dice il ministro dell'Interno Angelino Alfano, rispondendo nell'aula della Camera ...
http://thefabrix.files.wordpress.com/ Angelino Alfano

Roma - "Non possiamo accettare che una questione mondiale diventi una questione meridionale, che tutto questo avvenga per un canone di ingiustizia insopportabile". Lo dice il ministro dell'Interno Angelino Alfano, rispondendo nell'aula della Camera a un'interrogazione, a proposito del 'no' che i governatori di Liguria, Lombardia e Veneto hanno detto sull'accoglienza dei migranti.

Alfano si augura che quelle scatenate da Maroni, Toti e Zaia siano "polemiche legate ai ballottaggi e che quindi domenica o lunedi' saranno finite, ma suppongo che cosi' non sara'". Poi, aggiunge: "Mentre conduciamo una battaglia a livello europeo per ottenere una 'rilocation' dei migranti, un'equa distribuzione dei migranti in Europa, in Italia si apre un problema analogo a quello, dove Paesi del nord non vogliono aiutare quelli del sud. Abbiamo regioni che per la loro geografia, come la Sicilia, non possono spostarsi da li' e nei loro porti sbarcano tanti migranti, con un peso per la popolazione. Si vuole che anche altre regioni come la Calabria e la Puglia abbiano questo peso. Questo e' uno squilibrio che, come cerchiamo di colmare in Europa, speriamo venga colmato in Italia".

Per Alfano questo ragionamento e' "ingiusto, sembra contraddire la linea di indirizzo data gia' nel marzo 2011 con Maroni ministro e le regioni. Quell'accordo, anche se tra qualche resistenza, porto' a un'equa distribuzione" dei migranti. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale