2 settembre 2016 ore: 11:47
Immigrazione

Migranti, arriva la mappa web interattiva sulle rotte subsahariane

Una mappa web interattiva che racconta le storie drammatiche e le rotte dei migranti dai Paesi sub-sahariani verso l'Europa. E' l'iniziativa "Esodi" promossa da Medici per i diritti umani (Medu), che sara' presentata il 13 settembre a Roma (ore 11, ...
Rifugiati in fila nel deserto

Una mappa web interattiva che racconta le storie drammatiche e le rotte dei migranti dai Paesi sub-sahariani verso l'Europa. E' l'iniziativa "Esodi" promossa da Medici per i diritti umani (Medu), che sara' presentata il 13 settembre a Roma (ore 11, Sala stampa estera, via dell'Umilta', 83/c).

E' stata realizzata sulla base delle testimonianze di mille migranti dell'Africa subsahariana raccolte in quasi tre anni (2014-2016) dagli operatori e i volontari di Medu. "Racconta nel modo piu' semplice e dettagliato possibile le rotte affrontate dai migranti verso l'Italia- spiega Medu-, le difficolta', le violenze, le tragedie e le speranze attraverso le voci e le informazioni dei protagonisti. E' rivolta a tutti coloro che vogliono comprendere e approfondire la vicenda umana che piu' sta segnando il nostro tempo".

Oltre alle tappe e ai percorsi, vi sono dati e statistiche ma soprattutto storie di vita. E' una mappa web dinamica e in progress che si arricchira' periodicamente di nuove testimonianze raccolte da tutti coloro che vorranno raccontare la storia del loro viaggio.

Le informazioni sono state raccolte in particolar modo in Sicilia, nei centri di accoglienza straordinaria (Cas) di Ragusa e nel centro di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) di Mineo, e a Roma, nei luoghi informali di accoglienza e presso il centro Psyche' per la riabilitazione delle vittime di tortura. Testimonianze sono state raccolte anche a Ventimiglia e in Egitto, ad Aswan e al Cairo. In tutti questi luoghi Medu opera portando supporto socio-sanitario ai migranti, prima assistenza medica, servizi di riabilitazione medico-psicologica per le vittime di tortura e di trattamenti inumani e degradanti.

"Esodi" racconta anche con dati aggiornati le conseguenze del viaggio sulla salute fisica e mentale di un'intera generazione di giovani africani; un viaggio in cui, come ha detto un testimone, "non sei piu' un essere umano". Presenteranno la mappa i team di Medu che hanno assistito i migranti e raccolto le testimonianze in Egitto, in Sicilia e a Roma insieme ad alcuni protagonisti diretti del viaggio. (www.agensir.it) (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale