19 giugno 2015 ore: 17:38
Immigrazione

Migranti, Focsiv a Ventimiglia: “Emblema della mancanza di solidarietà”

In occasione della Giornata del rifugiato, Gianfranco Cattai , membro anche del coordinamento nazionale del Forum del Terzo settore, si recherà nella città: “Qui c’è anche tanta cittadinanza attiva”
Migranti a Ventimiglia

ROMA – In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato, Gianfranco Cattai, membro del coordinamento nazionale del Forum Terzo Settore (in cui coordina la consulta degli Affari europei e internazionali), e presidente Focsiv, sarà a Ventimiglia perché la città è diventata “l'emblema della mancanza di solidarietà e responsabilità tra i paesi membri dell'Ue ma soprattutto verso persone alla ricerca di protezione e condizioni di vita dignitose”. Lo comunica il Forum del Terzo settore in una nota.

“Ventimiglia è l'emblema del confine, ricordo di divisioni e guerre, che si ripropone sulla pelle di persone diseredate; l’emblema del ricatto della paura e della xenofobia di molti cittadini europei e della sua strumentalizzazione politica per meri fini di potere – spiega Cattai -. E ancora: è l'emblema dell'incapacità della politica di avere una visione orientata a uno sviluppo fondato sulla dignità della persona a prescindere dalle differenze e, anzi, a partire da una maggiore attenzione verso le persone più escluse; l’emblema dell'incapacità della politica di trovare risposte strutturali e condivise con i cittadini per fugarne timori e rispondere a eventuali "guerre tra i poveri. E , infine, l'emblema della cittadinanza attiva, solidale e responsabile di persone e associazioni che vogliono un'Europa unita e salda sui suoi valori fondamentali”

 

 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news