6 luglio 2022 ore: 15:18
Immigrazione

Migranti. Miraglia (Arci): “Draghi imbarazzante e offensivo”

Dal meeting di Cecina il responsabile immigrazione dell’associazione: “Si erge a paladino dell'accoglienza e del salvataggio dei migranti. Ma le navi sono lasciate al largo delle nostre coste per settimane, esattamente come succedeva con il ministro Salvini"
Foto: Agenzia Dire Mario Draghi nuova

ROMA - “Le parole del Presidente Draghi alla corte del sultano Erdogan in tema di immigrazione sono imbarazzanti, offensive e mistificatrici. Mentre, insieme agli altri governi occidentali, calpesta i diritti umani del popolo curdo, consegnandone le vite umane nelle mani del loro aguzzino, in cambio dell'allargamento della Nato, si erge a paladino dell'accoglienza e del salvataggio dei migranti. Ma le navi lasciate al largo delle nostre coste per settimane, esattamente come succedeva con il ministro Salvini, mostrano tutta un'altra realtà”. Ad affermarlo è Filippo Miraglia, responsabile immigrazione Arci, dal Meeting Internazionale Antirazzista di Cecina, in corso in questi giorni. 

Durante la conferenza stampa ad Ankara il presidente del Consiglio Mario Draghi ha detto: "La gestione dei migranti deve essere umana, equa ed efficace. Noi cerchiamo di salvare i migranti che si trovano nei nostri mari, il nostro comportamento è straordinario: siamo il Paese certamente più aperto, ma non si può essere aperti senza limiti perché a un certo punto il paese non ce la fa più. Abbiamo posto il tema in Ue, con Erdogan, alla Grecia. Siamo il Paese meno discriminante e più aperto ma abbiamo dei limiti e ora ci siamo arrivati”.

Secondo Miraglia "i limiti" che avremmo raggiunto nell'accoglienza sono semplicemente smentiti dai dati Eurostat e dei Ministeri degli interni dell'Ue: “L'Italia, sia sul medio che sul lungo periodo, continua a fare meno di Germania, Francia, Spagna, Malta, Grecia, Cipro, Svezia e di tanti altri Paesi - spiega -. Cambiano i governi, ma la retorica resta la stessa: un 'lamento continuo', farcito di menzogne, che alimenta razzismo e politiche di chiusura".

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news