23 gennaio 2019 ore: 12:56
Immigrazione

Migranti, Salvini: orgoglioso di Castelnuovo, ora via le baraccopoli

"Chiudere i grandi centri come Castelnuovo e ricollocare gli ospiti in strutture più piccole e controllabili è un impegno che abbiamo preso e lo stiamo facendo, andiamo avanti". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini, che ha aggiunto: "Stiamo lavorando anche a smantellare nei prossimi mesi alcune baraccopoli a Reggio Calabria o Foggia, come San Ferdinando"
Matteo Salvini

Questa descrizione viene aggiunta in questo momento e mostra il ministro in tv

ROMA - "Chiudere i grandi centri come Castelnuovo e ricollocare gli ospiti in strutture piu' piccole e controllabili e' un impegno che abbiamo preso e lo stiamo facendo, andiamo avanti". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini, durante una conferenza stampa al Viminale. "Stiamo lavorando anche a smantellare nei prossimi mesi alcune baraccopoli a Reggio Calabria o Foggia, come San Ferdinando".
Infine, conclude: "Sono settimane di lavoro intenso ma sono orgoglioso dei risultati".

"Agito da buon padre di famiglia". "Abbiamo fatto oggi quello che farebbe qualunque buon padre di famiglia. A Castelnuovo c'era il secondo piu' grande centro di migranti, era arrivato ad accogliere piu' di mille persone. Lo stato pagava 1 milione di affitto all'anno piu' 5 milioni per la gestione. Quindi essendosi dimezzati gli immigrati ospiti di quel centro e liberati altri posti nel Lazio, e' giusto chiudere quella struttura, risparmiare quelle risorse, liberando quella enorme struttura". Cosi' il ministro dell'Interno Matteo Salvini, che aggiunge: "Tutti gli ospiti che erano dentro con diritto saranno ospitati in altre strutture".

"Dalla Mogherini zero risultati". Federica Mogherini "non ha portato alcun tipo di risultato concreto, non solo all'Italia ed e' gia' grave, ma nemmeno ai 500 milioni di cittadini europei",  dice il ministro dell'Interno durante una conferenza stampa al Vimimale. "La sinistra italiana, chiedete all'altro Matteo, e' riuscita a farci rappresentare in Europa da qualcuno che dieci minuti dopo si e' dimenticato di essere italiano", aggiunge. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news