16 febbraio 2019 ore: 19:00
Immigrazione

Migranti. San Ferdinando, dopo l'incendio, il Viminale accelera i tempi dello sgombero

Nell'area di San Ferdinando ci sono 1.592 persone. Gli aventi diritto al Siproimi (ex Sprar) sono 80, i richiedenti asilo 669. Di questi ultimi, 366 possono già essere collocati in centri di accoglienza (Cas o Centri governativi). Al momento 15 su 80 hanno accettato l'ex sprar, 73 su 180 i Cas
Incendio San Ferdinando

REGGIO CALABRIA - Nell'area di San Ferdinando ci sono 1.592 persone. Gli aventi diritto al Siproimi (vale a dire il sistema ex Sprar, letteralmente "Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati") sono 80, i richiedenti asilo 669. Di questi ultimi, 366 possono già essere collocati in centri di accoglienza (Cas o Centri governativi).

Secondo fonti del Viminale, al momento solo 15 immigrati hanno accettato di accedere ai progetti Siproimi e, su 180 stranieri contattati per i Cas, hanno espresso disponibilità ad essere ricollocati solo 73.
Sono in corso ulteriori accertamenti sullo status degli altri stranieri presenti nell'area. Al termine delle verifiche e dei ricollocamenti, l'intenzione del Viminale è quella di provvedere allo sgombero. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale