11 luglio 2017 ore: 16:51
Immigrazione

Minori stranieri non accompagnati, le Marche predispongono un elenco di tutori volontari

Il Garante dei diritti delle Marche, Andrea Nobili, ha attivato l’avviso pubblico rivolto a quanti abbiano i requisiti necessari per svolgere questo tipo di attività. Le domande per entrare a far parte dell’elenco vanno presentate entro l’11 settembre

ANCONA - Un elenco di tutori volontari, così come previsto dalla recente legge nazionale sui minori stranieri non accompagnati. E’ quello che sta predisponendo il Garante dei diritti delle Marche, Andrea Nobili, attraverso l’attivazione dell’avviso pubblico rivolto a quanti abbiano i requisiti necessari per svolgere questo tipo di attività. La stessa legge nazionale, infatti,  prevede l’istituzione e la tenuta di uno specifico elenco presso ogni Tribunale per i minorenni, demandando la selezione e la formazione ai Garanti regionali per l’infanzia e l’adolescenza.

“Si tratta di un passo molto importante – sottolinea Nobili –  per quanto riguarda la effettiva protezione dei  minori stranieri non accompagnati. Il tutore volontario diventa  anche espressione di genitorialità sociale e di cittadinanza attiva, interprete di bisogni e di problemi. La sua formazione è basilare perché tutti questi aspetti possano conciliarsi e fornire concretezza all’obiettivo finale”.

Nel complesso lo stesso tutore dovrà svolgere il compito di rappresentanza legale; perseguire il riconoscimento dei diritti del minore senza alcuna discriminazione; vigilare sui percorsi di educazione ed integrazione, sulle condizioni di accoglienza, sicurezza e protezione; amministrare l’eventuale patrimonio della persona.

Le domande per entrare a far parte dell’elenco vanno presentate presso gli uffici dell’Autorità di garanzia entro e non oltre il prossimo 11 settembre. Chi avrà dimostrato di possedere i requisiti richiesti potrà accedere ai corsi di formazione, che saranno avviati dal 29 settembre e si protrarranno fino al 14 ottobre. Previsti un modulo fenomenologico, uno giuridico ed uno psico – socio – sanitario.

© Copyright Redattore Sociale