5 dicembre 2017 ore: 16:52
Famiglia

Minori, Yemen, Iacomini (Unicef): ennesimo genocidio dell'infanzia di questo decennio

"Un bambino avvolto in una busta di plastica, di quelle usate per mettere la spazzatura, dorme accovacciato sul ciglio di una strada distrutta nella citta' di Sana'a in Yemen. Un'immagine che ha riscosso abbastanza successo sui social...

Roma - "Un bambino avvolto in una busta di plastica, di quelle usate per mettere la spazzatura, dorme accovacciato sul ciglio di una strada distrutta nella citta' di Sana'a in Yemen. Un'immagine che ha riscosso abbastanza successo sui social, con un titolo che spezza il cuore 'Immaginate se fosse vostro figlio', eppure non ha ancora scosso le coscienze di nessuno come fu per Aylan: non e' diventata trend topic, non si trova sui tg nazionali. I bambini dello Yemen, a differenza dei ribelli Houti o dell'Arabia Saudita non fanno notizia, esattamente come quelli siriani nei primi tre anni di conflitto, e' una vergogna mondiale". A dichiararlo in un comunicato e' il portavoce di Unicef Italia Andrea Iacomini.

"Gli appelli disperati dell'Onu sembrano non smuovere le coscienze globali- aggiunge-. Le strade della citta' di Sana'a sono diventate campi di battaglia e le persone sono intrappolate nelle loro case, incapaci di spostarsi in cerca di sicurezza e assistenza medica e di accedere a beni di prima necessita' come cibo, carburante e acqua sicura. Scuole e ospedali sono andati distrutti ed e' in corso le piu' grave epidemia di colera degli ultimi decenni. Quasi 400 mila bambini rischiano la vita per malnutrizione acuta grave e oltre otto milioni di yemeniti potrebbero morire di fame senza un'assistenza alimentare urgente. Oggi, nello Yemen, un bambino muore ogni 10 minuti per cause prevenibili o curabili- sottolinea Iacomini- una vera ecatombe che peggiorera' nei prossimi giorni. Lo Yemen e' ad oggi il luogo al mondo piu' pericoloso per i bambini. Piu' di 11 milioni di bambini yemeniti hanno un bisogno urgente di assistenza umanitaria, cosa aspettiamo? Sono gia' morti 5.000 bimbi innocenti a causa del conflitto, prima che diventino 50mila- conclude- il mondo deve aprire gli occhi o assisteremo in silenzio all'ennesimo genocidio dell'infanzia degli ultimi dieci anni". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale