29 dicembre 2016 ore: 13:54
Società

Musei e cinema, aumentano visitatori e spettatori

L'annuario dell'Istat: nel 2015 i musei, i monumenti e le aree archeologiche statali aperti al pubblico sono 441, quattro in piu' sull'anno precedente. Nel 2016 il 66,3% della popolazione di 6 anni e oltre ha fruito di almeno uno spettacolo, un intrattenimento o una visita a musei e mostre

Roma - Aumento di visitatori ai musei e di spettatori al cinema. Il dato e' diffuso dall'Istat che ha pubblicato l'annuario statistico italiano, edizione 2016. Nel 2015 i musei, i monumenti e le aree archeologiche statali aperti al pubblico sono 441, quattro in piu' sull'anno precedente. I visitatori hanno fatto registrare un deciso incremento, passando da quasi 41 milioni nel 2014 a oltre 43 milioni (+6,2%).

Nel 2016, il 66,3% della popolazione di 6 anni e oltre ha fruito di almeno uno spettacolo, un intrattenimento o una visita a musei e mostre. Tutte le forme di intrattenimento risultano in crescita ma ad aumentare di piu' sono gli spettatori al cinema, passati dal 49,7% del 2015 al 52,2%, e quelli che seguono concerti di musica diversa dalla classica (da 19,3% a 20,8%); i concerti di musica classica subiscono invece una diminuzione della quota di spettatori dal 9,7 all'8,3%.

La televisione e' sempre il medium piu' amato dagli italiani, la guarda il 92,2% della popolazione di 3 anni e piu'. Il piccolo schermo attira spettatori in tutte le fasce di eta', ma i piu' accaniti fruitori sono i giovanissimi di 6-14 anni e gli anziani di 65-74 anni, con quote che superano il 96%. L'ascolto della radio interessa invece il 53% della popolazione, in sensibile diminuzione dal 57,9% del 2015, anche se aumentano i fidelizzati, ossia coloro che la ascoltano tutti i giorni (da 55,4 a 59,7%). I programmi radiofonici hanno le maggiori audience fra le persone di 20-54 anni (oltre il 65%).

(DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news