21 ottobre 2021 ore: 13:52
Disabilità

Nasce l'Osservatorio sulle vulnerabilità in Lombardia

L'iniziativa di Acli Lombardia, Istituto Ricerca Sociale e Associazione Ricerca Sociale. Pasquinelli: “Sarà impegnato su due fronti di studio: sul lavoro di assistenza agli anziani e sulle dinamiche di impoverimento che hanno colpito anche questa regione”
Non autosufficienti. Mani di anziani - SITO NUOVO

MILANO – Nasce l'Osservatorio sulle vulnerabilità in Lombardia. Ne danno oggi l'annuncio le Acli Lombardia, l'Istituto per la Ricerca Sociale (Irs) e l'Associazione per la Ricerca Sociale (Ars). Il nuovo Osservatorio nasce a conclusione del progetto “Time to care”, promosso da questi stessi enti negli ultimi due anni e che ha permesso di condurre diversi studi sui temi dell'assistenza agli anziani e ai soggetti più fragili, sul ruolo delle famiglie e delle badanti come caregiver e sull'offerta dei servizi da parte delle istituzioni.

“Dal lavoro di questi anni sono nati anche una proposta di legge regionale sui caregiver e un documento di dieci proposte per una nuova assistenza a domicilio -ha spiegato Sergio Pasquinelli, presidente di Ars, durante il convegno conclusivo di Time to care-. Non vogliamo fermarci qui e per questo abbiamo deciso di dare vita a questo nuovo Osservatorio che sarà impegnato su due fronti di ricerca e studio: quello sul lavoro di cura degli anziani e quello sulle povertà e sulle dinamiche di impoverimento che hanno colpito anche questa regione in particolar modo in questo anno e mezzo”.

L'Osservatorio condurrà una “ricerca strutturata, continuativa, indipendente dalle istituzioni ma con queste in dialogo”. Produrrà un rapporto annuale e diverse iniziative informative, seminariali, formative. “L’Osservatorio si propone quindi di contribuire alla necessaria costruzione di know-how condiviso sulle vulnerabilità e quindi come soggetto fin da subito disponibile all’interlocuzione e collaborazione con tutti i soggetti interessati e attraversati da queste tematiche (istituzioni, fondazioni, privato sociale, imprese)”, spiegano gli enti fondatori.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news