15 ottobre 2021 ore: 11:42
Non profit

Orfani di femmincidio, raccolti 11mila euro in serata solidale

Ammonta a 11 mila euro il ricavato della serata di beneficenza organizzata dall’associazione Feminin Pluriel Italia (FPI), il 2 ottobre presso Gucci Osteria a Firenze

FIRENZE – Ammonta a 11 mila euro il ricavato della serata di beneficenza organizzata dall’associazione Feminin Pluriel Italia (FPI), il 2 ottobre presso Gucci Osteria a Firenze, fondi dedicati una parte a 20 orfani di femminicidio in Italia, con l'obiettivo di sostenere negli studi, tramite l’associazione Edela e una parte alle donne e ai bambini dell'Afghanistan tramite associazioni di settore (in accordo con il Comune di Firenze). Alla serata charity, che ha registrato il sold out, hanno partecipato personalità del mondo dello spettacolo e della società civile, politici e sostenitori, imprenditori e professionisti, autorità e giornalisti. Tra i sostenitori si annoverano aziende del territorio toscano e imprese nazionali che hanno aderito alla raccolta fondi. Madrina della serata la conduttrice televisiva Monica Leofreddi, da sempre attiva sui temi del femminicidio e tra gli ospiti la giovanissima attrice fiorentina Gea Dall'Orto, interprete nel film Tre piani di Nanni Moretti.


La serata è stata patrocinata dal Comune di Firenze rappresentata dagli assessori al Welfare Sara Funaro, alle pari opportunità Benedetta Albanese e Tommaso Sacchi (oggi assessore al Comune di Milano). Tra i partner dell’evento Bulgari Boutique Tornabuoni con il supporto di Jupiter AM Italia rappresentata da Marco Monastero (Head of Advisory Business) e di Lombard Odier Investment Managers Italia alla presenza di Giancarlo Fonseca, Head of Distribution Italy. 

Feminin Pluriel Italia (FPI), il club italiano fondato dall’Avv. Diana Palomba attuale presidente, fiorentina d'adozione, è un network internazionale tutto “al femminile” che promuove, tra l’altro, attività finalizzate all’educazione, alla formazione e alla protezione di donne e bambini.  


Dei 2.840 orfani di femminicidio presenti in Italia (numeri sempre in aumento) saranno 20 i ragazzi che, su tutto il territorio nazionale, beneficeranno dei proventi dell’evento fiorentino grazie all’associazione Edela guidata dalla presidente Roberta Beolchi e il cui scopo è, tra gli altri, tutelare e sostenere i protagonisti della violenza di genere (orfani e famiglie affidatarie). I 20 ragazzi, già individuati da Edela, grazie ai fondi raccolti, potranno sia frequentare istituti privati superiori che consentiranno loro di recuperare gli anni di studio persi e di entrare in contatto diretto con il mondo del lavoro, sia frequentare corsi di alta specializzazione post diploma in diversi ambiti. “A Firenze abbiamo trovato terreno fertile – ha detto Diana Palomba – sia da parte delle istituzioni sia da parte degli imprenditori e professionisti non solo toscani ma da tutt’Italia. Per noi l’obiettivo di aiutare gli orfani di femminicidio rimane costante tutto l’anno come anche rimarrà prioritario aiutare le donne afghane che sono arrivate in Italia”.

 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news