17 aprile 2014 ore: 14:17
Disabilità

Parcheggio telecomandato per disabili, al Campidoglio arriva la mozione

Passi avanti per "Tommy", il dispositivo dissuasore nato per combattere il diffuso fenomeno dell’occupazione abusiva. Presentata da Corsetti (Pd) la mozione che chiede a sindaco e assessori di impegnarsi con risorse e semplificazioni burocratiche
Easy park

ROMA – Il dispositivo “Tommy”, contro l’occupazione abusiva dei posteggi riservati alle persone disabili, compie i primi passi importanti a Roma. Da un lato, infatti, sta per decollare la fase sperimentale, in programma dalla prossima settimana e per circa tre mesi, a carico di Aci Consult, che prevede l’installazione di quattro o cinque esemplari; dall’altro, dall’amministrazione capitolina arrivano i primi fondamentali segnali di interesse e collaborazione. E’ stata infatti presentata martedì, dal consigliere Pd Orlando Corsetti (presidente commissione Artigianato, commercio e industria), la mozione ex art. 109, che impegna sindaco e assessori competenti “a verificare la possibilità di intervenire sia nell’acquisto dei dispositivi, eventualmente utilizzando le risorse messe a disposizione della Regione Lazio, sollevando le famiglie da un’ulteriore gravame economico, che nella semplificazione del rilascio dell’autorizzazione all’installazione (trattandosi di suolo pubblico)”. 

Soddisfatta Aci Consult, che ritiene fondamentale la sinergia con l’amministrazione capitolina: “ci sembra un ottimo segnale – commenta Riccardo Colicchia, responsabile del gruppo che, per Aci, si occupa di servizi per l’ambiente e la mobilità – Peraltro stiamo predisponendo direttamente noi tutta la documentazione per le richieste di autorizzazione, in modo da semplificare al massimo le procedure. Mi pare che tutto si stia dimostrando più facile di quanto potessimo pensare e contiamo sul fondamentale appoggio politico dell’amministrazione, che mi pare non stia mancando” Intanto, oggi pomeriggio, il consigliere Corsetti incontrerà il comandante dei Vigili urbani e il vicesindaco, per esaminare nel dettaglio l’idea contenuta nella mozione

“L’attuale situazione di congestione del traffico cittadino e del conseguente parcheggio selvaggio ha portato ad una significativa, diffusa  diminuzione del senso civico – si legge nella premessa della mozione - tanto che ormai tali parcheggi, nel più totale disprezzo per chi è già sensibilmente penalizzato nella propria quotidianità, vengono costantemente occupati da non aventi diritto”. La mozione fa quindi riferimento alla soluzione individuata da Aci Consult, sensibilizzata al problema da Gianluca Nicoletti, giornalista, papà di Tommy, ragazzo autistico, e fondatore della community Insettopia. “Benché sia da considerarsi una sconfitta umana e morale il dover  arrivare alla conclusione che il problema dell’occupazione selvaggia dei parcheggi per disabili possa essere risolto solo con un dissuasore – si legge ancora nella mozione - allo stato sembra veramente l’unica soluzione possibile”. (cl)

© Copyright Redattore Sociale