3 agosto 2020 ore: 14:34
Immigrazione

Picchia senegalese in spiaggia, il figlio piccolo prova a fermarlo

Un ambulante senegalese insultato e aggredito sulla spiaggia toscana di Castiglione della Pescaia. Il figlio dell’aggressore tenta di calmare il padre

FIRENZE - Un ambulante senegalese insultato e aggredito sulla spiaggia toscana di Castiglione della Pescaia. Lui si chiama Mamady Mankara ha 25 anni, è senegalese e lavora per una fondazione che si occupa di disabilità a Grosseto. Second quanto riferito dall’uomo, gli è stato detto da un bagnante: "Negro qui non ci puoi stare". E contestualmente l’aggressione con una ferita al labbro. L’aggressore, secondo i testimoni, era con il figlio di 7 anni che avrebbe chiesto al babbo di non aggredire l’uomo perché non aveva fatto niente di male. La lite è nata quando Mamady voleva stendere il suo telo e ha sistemato lo zainetto nell’ex bagno Marystella. Fortunatamente, al momento dell’aggressione, sono intervenute alcune persone che hanno separato i due uomini. Mamady è andato al pronto soccorso di Grosseto dove è stato visitato, medicato e dimesso con una prognosi di 7 giorni per le ecchimosi sotto un occhio e un labbro tumefatto. Adesso presenterà una denuncia. 

© Copyright Redattore Sociale