28 agosto 2017 ore: 11:13
Immigrazione

Profughi, con i corridoi legali delle associazioni già arrivate 900 persone

Domani a Fiumicino sbarcheranno altri 35 profughi, famiglie con molti minori, grazie al progetto di Comunità Sant’Egidio, Federazione Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese. Le proposte delle associazioni per "uscire da un clima avvelenato"
Corridoi umanitari, cartello sant'egidio

ROMA - Arrivano domani all’aeroporto di Fiumicino altri 35 profughi siriani dal Libano grazie ai corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese. Con questo nuovo gruppo, costituito da famiglie con molti minori, sono 900 le persone arrivate in sicurezza e legalmente in Italia, dal febbraio 2016, in accordo con i ministeri degli Esteri e dell’Interno. Lo comunicano le associazioni che sottolineano che "si tratta di un’alternativa concreta e ormai sperimentata ai viaggi della disperazione nel Mediterraneo e ai trafficanti di esseri umani".

Un modello replicato in Francia, dove il 5 luglio scorso è giunto un primo contingente di profughi con lo stesso progetto ecumenico e di società civile in vigore in Italia.

L’accoglienza di domani a Fiumicino sarà anche l’occasione per una conferenza stampa di bilancio in cui le associazioni illustreranno alcune proposte in tema di immigrazione: "risposte concrete - sottolineano le associazioni che possono aiutare le istituzioni e l’opinione pubblica ad uscire da un clima avvelenato, in cui prevalgono troppo spesso scontri e polemiche al posto di soluzioni".

© Copyright Redattore Sociale