14 febbraio 2018 ore: 17:17
Giustizia

Prostituzione, il network antitratta del veneto ha salvato 120 persone

Il progetto Nave (Network antitratta veneto), a cui aderiscono 98 enti pubblici e privati del Veneto per tutelare le vittime di tratta e schiavitu' e contrastare le reti criminali, ha permesso finora di contattare quasi 2.500 persone, di individuare...

VENEZIA - Il progetto Nave (Network antitratta veneto), a cui aderiscono 98 enti pubblici e privati del Veneto per tutelare le vittime di tratta e schiavitu' e contrastare le reti criminali, ha permesso finora di contattare quasi 2.500 persone, di individuare circa 500 potenziali vittime e di avviare a percorsi di riscatto e integrazione sociale oltre 120 persone tra adulti e minori. E Nave 2, proseguimento del progetto che rimarra' attivo fino al 2019, ha l'obiettivo di riuscire a contattare 3.600 persone e di attivare 184 programmi di protezione sociale. Lo annunciano oggi gli assessori al Sociale della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, e del Comune di Venezia, Simone Venturini, enti che ricoprono rispettivamente il ruolo di cabina di regia e di capofila del progetto.

Il budget complessivo di Nave 2 ammonta a 2.253.587 euro, di cui 1,7 erogati dal Dipartimento nazionale pari opportunita' ed il resto cofinanziato dagli enti partecipanti, con un contributo extra di 22 mila euro per tirocini lavorativi da parte della fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo e un contributo di 60 mila euro per percorsi di inclusione per minorenni da parte di Save the children. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news