6 novembre 2015 ore: 14:40
Salute

Psicologia, in Campania da lunedì torna la settimana del benessere

Una città a misura di cittadino, che offra i servizi essenziali e che favorisca la conciliazione dei tempi del lavoro con quelli della vita familiare, consentendo a tutti di viverne appieno le potenzialità. Un modello di welfare che signif...
Settimana del benessere psicologico in farmacia

Roma - Una citta' a misura di cittadino, che offra i servizi essenziali e che favorisca la conciliazione dei tempi del lavoro con quelli della vita familiare, consentendo a tutti di viverne appieno le potenzialita'. Un modello di welfare che significa anche prevenzione del disagio e lotta alla criminalità, perchè una citta' vissuta e' anche una citta' piu' sicura. Intorno a questo tema, dal 9 al 15 novembre si sviluppera' la sesta edizione della Settimana per il benessere psicologico, organizzata dall'Ordine degli psicologi della Campania in collaborazione con l'Anci.

I dati testimoniano la centralita' dell'argomento, soprattutto per le donne: l'Ente previdenziale degli psicologi (Enpap) evidenzia come, dopo il primo figlio, le iscritte abbiano mediamente un abbassamento del reddito che non riescono a recuperare nel corso della carriera e dopo il secondo si registra una vera e propria espulsione dal mondo del lavoro. Allargando lo sguardo a tutte le professioni, l'Istat fa notare che la mancanza di servizi di supporto rappresenta un ostacolo per il lavoro a tempo pieno di 204 mila donne occupate part-time (il 14,3%) e per l'ingresso nel mercato del lavoro di 489 mila donne non occupate (l'11,6%). Tra le madri di eta' compresa tra 25 e 54 anni, infine, la quota di occupate e' pari al 55,5%, mentre tra i padri raggiunge il 90,6% e risultano inattive il 36% delle donne con un figlio, il 41,5% di quelle con due figli e il 62,0% delle donne con tre figli o piu'.

Per accendere i riflettori su questa situazione, che vede il Sud ancora piu' indietro rispetto alla media nazionale, l'Ordine campano intende costruire 'un'alleanza' con le istituzioni e con i cittadini, attraverso centinaia di incontri che si svolgeranno nei circa 200 comuni della Campania che hanno scelto di diventare 'Citta' amiche del benessere'. Un percorso gia' avviato e che nelle prime cinque edizioni ha visto aderire complessivamente 400 Comuni, con 2.000 conferenze organizzate, il contributo di 900 professionisti e la partecipazione di 50 mila cittadini.

Accanto alla sinergia con le amministrazioni, si conferma l'appuntamento con 'Studi aperti': per tutta la settimana gli iscritti all'Ordine che hanno aderito all'iniziativa offriranno ai cittadini il primo consulto gratuito nei loro studi.

La Settimana del benessere si aprira' con un incontro dal titolo 'Gli psicologi e le citta'', che si svolgera' lunedi' all'Hotel Mediterraneo di Napoli e sara' un momento per lanciare gli spunti e le proposte concrete che saranno poi approfonditi nei giorni successivi negli altri comuni. "Anche la modalita' che abbiamo scelto- spiega la presidente dell'Ordine campano, Antonella Bozzaotra- nasce dalla consapevolezza che il benessere psicologico va pensato e costruito con i cittadini non nell'astrattezza delle dichiarazioni, ma ripensando azioni possibili di riqualificazione delle citta'. In questo senso riteniamo che questo evento rappresenti un'operazione culturale, che conserva nel tempo la collaborazione con i sindaci, ma si arricchisce di anno in anno delle sinergie che costruiamo con le istituzioni del territorio".

Con questo, che rappresenta l'appuntamento classico per gli psicologi campani, ma anche con le altre iniziative gia' in campo, l'Ordine vuole infatti archiviare definitivamente lo stereotipo dello psicologo che opera solo nel suo studio e interviene sulle patologie, ma diventa sempre di piu' un professionista che abita i contesti e si prende cura dei cittadini attraverso la promozione del benessere. Per questo, in concomitanza con la 'Settimana', partira' il 'Calendario del benessere psicologico in farmacia', un'iniziativa frutto del protocollo d'intesa siglato con l'Ordine dei Farmacisti di Napoli e Caserta e Federfarma Caserta. L'intesa prevede l'organizzazione di incontri informativi tenuti dagli psicologi nelle farmacie campane per cinque settimane all'anno, ciascuno dedicato a un tema specifico legato alla salute, dal tabagismo alla corretta alimentazione, passando per il benessere genitore-figli, la malattia cronica e il sostegno ai Care giver e la cura di se' nell'equilibrio mente-corpo.

Nel 2015 si da' seguito un percorso ideale avviato nelle ultime edizioni, che hanno avuto al centro la promozione delle buone relazioni, l'inclusione e la responsabilita' sociale. Quest'anno il tema della conciliazione tra i tempi di lavoro e della vita privata porta gli psicologi a immaginare una citta' piu' funzionale, verde, libera da ostacoli, capace di offrire trasporti e istituzioni piu' efficienti. Un concetto riassunto nel logo che accompagnera' l'iniziativa e che rappresenta un mondo stilizzato raffigurato su una lavagna, come se un bambino stesse disegnando la sua citta' ideale. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news