30 gennaio 2019 ore: 14:30
Economia

Reddito di cittadinanza, mania social: anche un corso per ottenerlo

Una vera e propria social mania. Il reddito di cittadinanza alimenta speranze, rivendicazioni in qualche caso proteste. Molto spesso commenti ironici, sarcastici. Il tutto attraverso un profluvio di pagine facebook, annunci su ebay, fantasiose onlus e associazioni
Reddito di cittadinanza sui social
Reddito di cittadinanza sui social

Roma - Una vera e propria social mania. Il reddito di cittadinanza alimenta speranze, rivendicazioni in qualche caso proteste. Molto spesso commenti ironici, sarcastici. Il tutto attraverso un profluvio di pagine facebook, annunci su ebay, fantasiose onlus e associazioni. Sono ben 47 i risultati censiti su ebay alla voce 'reddito di cittadinanzà. Per lo più si tratta di manuali che spiegano come ottenerlo. Ma non mancano volumi redatti anni addietro, come quello datato 2014 che mette a confronto il modello italiano, che nel 2014 non c'era, e quello - chissà perché- ecuadoregno.

Non mancano le stranezze. La piattaforma lifelearning.it propone ad esempio un corso online dal titolo: "Come ottenere il reddito di cittadinanza". A tenerlo una consulente del lavoro, Caterina Calderoni. Il discente potrà avvalersi di un workspace, una classe virtuale esclusiva, di materiale didattico ad hoc, e potrà ottenere al termine un certificato finale inclusivo del numero di licenza. Il futuro esperto di 'come ottenere il reddito di cittadinanza’ imparerà a destreggiarsi tra moduli, colloqui e navigator grazie all'aiuto di un tutor online. Il tutor per il navigator.

Ma dove il reddito di cittadinanza esplica al meglio la sua potenza espressiva è sui social propriamente detti. Facebook è un pullulare di iniziative in tema. Ben 16 sono le pagine collettive che trattano l'argomento con qualche pretesa, o meno, di serietà. "Ancora niente", campeggia a tutta pagina da un mese a questa parte sul gruppo "Aggiornamenti quotidiani sul reddito di cittadinanza", che si autodefinisce "sito governativo".

Altri hanno pensato di offrire una pagina di servizio, dal titolo "Reddito di cittadinanza e sostegno sociale", con i chiarimenti alle domande più frequenti, come quelle che riguardano i figli a carico. Battista Brevigliero chiede: "Ma se uno ha un figlio maggiorenne che non lavora ma che vive in famiglia, quindi a carico della famiglia con Isee maggiore di 9.360 euro, non può richiederlo e quindi non può staccarsi e andare a vivere da solo". Risposta: "Tuttavia il figlio in questione, anche non percependo il reddito, può entrare nel meccanismo di ricerca del lavoro istituito dal Rdc". Jo Jo contesta il meccanismo: "Chi ha un reddito Isee superiore a 9360 euro si attacca al tram, mio marito ha 58 anni ed è disoccupato da 5 anni e lo rimarrà a vita".

Ci sono poi quelli che hanno attivato una mail per fornire chiarimenti. "Ora è diventato operativo!! Non si torna più indietro... Sono diventate ufficiali le regole per ottenere (e mantenere) il reddito di cittadinanza. Contattaci per ottenere informazioni o per farti supportare nella richiesta: ottieniredditodicittadinanza@gmail.com", si legge ad esempio sulla pagina "Reddito di Cittadinanza".

Ma il tono generale è scanzonato, e lo si capisce fin dal nome delle pagine fb o dalla categoria a cui si iscrivono. Ecco allora "Gente che vuole Reddito di cittadinanza", oppure "È arrivato il reddito di cittadinanza promesso dal Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio?", pagina creata per "i diritti di chi crede in Babbo Natale". E ancora: "In coda per il reddito di cittadinanza" e "Scie chimiche e reddito di cittadinanza", genere "articoli per l'infanzia".

Reddito di cittadinanza sui social 2

Non poteva mancare il generatore automatico di risposte alla domanda: possoavereilredditodicittadinanza.com. Qui niente moduli, navigator e colloqui. Basta fare refresh sulla pagina "posso avere il reddito di cittadinanza?" Risposta: No. (DIRE)

 

© Copyright Redattore Sociale