10 settembre 2018 ore: 14:37
Famiglia

Residenze anziani, Baldassarre: con il cohousing 98 posti in più

Cambia il sistema di residenzialita' per gli anziani di Roma Capitale, con un aumento dei posti disponibili da 215 a 313, grazie a progetti di cohousing e comunita' alloggio. Lo ha spiegato oggi in commissione capitolina Politiche sociali...

ROMA  - Cambia il sistema di residenzialita' per gli anziani di Roma Capitale, con un aumento dei posti disponibili da 215 a 313, grazie a progetti di cohousing e comunita' alloggio. Lo ha spiegato oggi in commissione capitolina Politiche sociali l'assessore di riferimento, Laura Baldassarre, illustrando la delibera di Giunta sulle linee guida per la riorganizzazione del sistema delle residenzialita' per le persone anziane. "In questo momento possiamo offrire solo case di riposo- dichiara Baldassarre- mentre con questa delibera si creano sono soluzioni alternative che sono ritagliate sulle esigenze delle persone, perche' c'e' chi e' piu' autonomo e chi meno".

Passaggi chiave della delibera sono il rafforzamento della domiciliarieta', il superamento delle case di riposo, il miglioramento della qualita' di vita degli anziani, l'ottimizzazione dei costi. Proprio a proposito di quest'ultimo punto, Baldassarre spiega che verranno utilizzate strutture confiscate alla criminalita': "Gli immobili sono gia' stati individuati- dice l'assessore- abbiamo trovato i fondi attraverso il Pom Metro e cio' e' stato possibile grazie anche all'assestamento di bilancio, in cui nel titolo II abbiamo finalmente stanziato dei fondi per la ristrutturazione dei luoghi da destinare agli anziani. Quindi e' anche grazie a questi fondi e a un uso strategico dei fondi europei che riusciamo a riformare il sistema di residenzialita'. Inoltre- aggiunge- oltre agli appartamenti previsti nella delibera del 31 luglio, ne abbiamo individuato anche altri, perche' l'indicazione e' quella di arrivare a sfruttare tutti i luoghi a disposizione. Queste linee di indirizzo- conclude- saranno sperimentate per 2 anni. Capiamo come andra', per poi farlo diventare un atto di Assemblea capitolina".

"Sono molto contenta di queste soluzioni- commenta il presidente della commissione Politiche sociali, Maria Agnese Catini- perche' miglioreranno la qualita' di vita delle persone anziane che si trovano, per svariati motivi, a non poter piu' restare nella propria abitazione". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale