19 dicembre 2023 ore: 16:19
Disabilità

Riecco "Babbi Natale in bici", per sport e solidarietà

Il 26 dicembre la manifestazione promossa dalla Ciclistica Bitone e Uisp a Bologna. Il ricavato sarà destinato alle persone con disabilità
Alberello di Natale

Bologna - A Bologna tornano i "Babbi Natale in bici", per fare allo stesso tempo un po' di movimento e un po' di solidarietà: il ricavato della settima edizione della manifestazione, promossa dalla Ciclistica Bitone e dalla Uisp, sarà infatti devoluto al Fondo Oplà che aiuta le famiglie a sostenere i costi dell'attività sportiva svolta da bambini e giovani con disabilità.

L'appuntamento è per il 26 dicembre con partenza alle 9,30 da piazza Carducci, costo di iscrizione cinque euro: oltre a bici e casco, è richiesto un costume rosso o comunque un segno distintivo del Natale. Il percorso prevede di passare sotto al Nettuno per la foto di rito e di raggiungere piazza della Pace, ma chi se la sentirà potrà proseguire su per via di Casaglia fino a San Luca. Sport e solidarietà, dunque, ma non solo: perchè l'iniziativa si propone anche di "mandare un messaggio a tutti all'insegna del rispetto del Codice della strada e delle regole di convivenza civile, sul mezzo di trasporto più eco-sostenibile e adatto alla conformazione della nostra città. Come in passato vogliamo approfittare del periodo natalizio perchè speriamo che, dopo aver incontrato Babbo Natale in bicicletta, ai cittadini risulti molto più facile condividere anche parte del manto stradale con i ciclisti", sottolineano gli organizzatori, specificando che la carovana di bici percorrerà perlopiù piste ciclabili e sarà comunque scortata dalla Polizia locale. "Sarà un momento di festa", afferma in conferenza stampa l'assessora comunale allo Sport, Roberta Li Calzi, ma allo stesso tempo anche una delle tante occasioni in cui l'attività sportiva si coniuga alla solidarietà "per aiutare chi, a causa di varie situazioni, si può trovare in difficoltà".

Quella promossa per Santo Stefano "vuole essere una giornata di leggerezza e divertimento", afferma la presidente della Uisp, Paola Paltretti, grazie a "un'iniziativa che mette insieme movimento, aggregazione e solidarietà". Nel Comune e nella Uisp "abbiamo trovato veramente trovato due partner eccezionali che ci stanno dando una mano per far sì che la gente apprezzi sempre di più la bicicletta", rimarca Massimo Ballardini, vicepresidente della Ciclistica Bitone. "L'auspicio è che si possa ottenere lo stesso successo del raduno per Theleton che abbiamo organizzato dieci giorni fa", sottolinea il presidente Romano Rangoni, perchè "tra i 300 e i 400 ciclisti attivi era da anni che non si vedevano" in un'occasione di questo tipo.

Di sicuro più saranno gli iscritti e maggiori saranno i fondi che potranno essere destinati al Fondo Oplà. Un obiettivo importante perchè, segnala Gino Santi, presidente onorario della Uisp, quello dei costi "sembra un problema marginale ma è fondamentale per l'accesso allo sport di chi è portatore di una disabilità".

(DIRE)
© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news