22 aprile 2014 ore: 15:16
Immigrazione

Sbarchi, appello a Milano: “Il ministero metta a disposizione le caserme"

La richiesta della Fondazione Progetto Arca, che gestisce il centro di accoglienza nella ex scuola di via Aldini. Solo nel mese di aprile ospitati 1.004 profughi, provenienti dalla Siria. "Così non possiamo andare avanti"
Camerata caserma militare

MILANO - "Il ministero della difesa metta a disposizione le caserme. Così non possiamo andare avanti". Alberto Sinigallia è il presidente della Fondazione Progetto Arca, che a Milano gestisce il centro di accoglienza nella ex scuola di via Aldini, in collaborazione con il comune. Solo nel mese di aprile sono stati ospitati 1.004 profughi, provenienti dalla Siria. "Ben 891 solo settimana scorsa", sottolinea. "A Milano abbiamo bisogno di una caserma, che è già una struttura adatta a contenere centinaia di persone. Una scuola invece non lo è". 

In questi giorni di festività pasquali sono invece circa 200 i siriani che hanno lasciato Milano prendendo un treno o un autobus con destinazione nord Europa. Ma sono circa 600 i migranti non identificati che stanno arrivando in queste ore dalla Sicilia. Secondo i dati forniti venerdì 18 aprile dal comune di Milano, nel capoluogo lombardo dal 18 ottobre 2013 (data d'inizio dell'emergenza) sono passati 4 mila adulti e 1.100 bambini, ospitati nelle strutture di via Aldini e di viale Toscana (in un'ex concessionaria d'auto, gestita dal Consorzio Farsi Prossimo). Solo 8 di loro hanno fatto richiesta di asilo politico in Italia. Gli altri dopo qualche giorno di permanenza sono ripartiti, principalmente verso la Germania e la Svezia. (dp) 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news