24 luglio 2013 ore: 17:58
Immigrazione

Sbarchi, per i minori stranieri non accompagnati "tutela a rischio''

Il commento di Flippo Miraglia, responsabile immigrazione Arci: ''Minori costretti ad affrontare da soli la traversata in mare alla ricerca di condizioni di vita migliori. E da giorni in Italia si continua a non garantire loro i diritti riconosciuti''. Ecco le richieste
Alessandro Imbriaco/Contrasto Minore straniero - non accompagnato

ROMA - "Continuano ad arrivare in Italia minori stranieri non accompagnati in cerca di protezione. Minori costretti ad affrontare da soli la traversata in mare alla ricerca  di condizioni di vita migliori. E da giorni in Italia si continua a non garantire loro i diritti riconosciuti". E' il commento di Flippo Miraglia, responsabile immigrazione Arci. L’Arci denuncia ''il mancato rispetto dei requisiti previsti dalla normativa in materia di accoglienza e tutela dei minori stranieri non accompagnati e dei minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo''.

L'associaione chiede che "al fine di proteggere il supremo interesse del minore, vengano con urgenza prese queste misure: collocamento immediato, anche durante l’accertamento dell’età e la definizione del tutore, dei msna nelle strutture ad hoc e comunque mai in centri con più di 50 posti; il collocamento deve avvenire previo accordo con il Comune sul cui territorio si trova la comunità di accoglienza e la copertura delle spese deve essere sostenuta da adeguate risorse statali, gestite d’accordo con Anci, Regioni e Terzo Settore; ricorso agli affidi familiari tutorati e guidati; garanzia dell’accesso alla procedura di richiesta asilo e rafforzamento del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) prevedendo un numero di posti in accoglienza per i msnara adeguato alle esigenze".

 

 

 

© Copyright Redattore Sociale