5 febbraio 2015 ore: 14:19
Società

Scuola, Giannini: educazione cittadinanza nel decreto della buona scuola"

"Nel decreto della buona scuola su cui stiamo lavorando uno dei punti e' l'inserimento dell'insegnamento dell'educazione alla cittadinanza in tutte le scuole italiane": così il ministr oin occasione della firma della carta d'intenti per la promozione della legalità
Abbandono, dispersione scolastica: banchi con zainetti

Roma - "Nel decreto della buona scuola su cui stiamo lavorando uno dei punti e' l'inserimento dell'insegnamento dell'educazione alla cittadinanza in tutte le scuole italiane. É molto importante che la scuola riconosca una posizione molto precisa su questo tema, come ci ha suggerito il 95 per cento dei partecipanti alla consultazione che ci ha detto: fate educazione alla cittadinanza, occupatevi della legalita', della lotta alla mafia ma anche di corruzione. Il nemico comune da combattere e' l'ignoranza perche' senza conoscenza non si puo' contrastare la criminalita'". Cosi' Stefania Giannini, ministro dell'Istruzione, in occasione della firma della carta d'intenti per la promozione della legalita' e contro la corruzione, siglata oggi nella Sala della Comunicazione del dicastero di Viale Trastevere. Un impegno preso insieme a Raffaele Cantone, Presidente dell'Anticorruzione, il Procuratore Antimafia Franco Roberti e il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, Rodolfo Maria Sabelli. "Questa firma- conclude il ministro- ci impone una grande responsabilita' e la necessita' di continuare un lavoro insieme a voi ragazzi in tutte le scuole d'Italia. Vogliamo una buona scuola che va nella direzione della consocenza di questi temi e di una cittadinanza etica perche' dovrete essere cittadini attivi, responsabili e consapevoli". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news