25 ottobre 2017 ore: 09:41
Famiglia

Se i bambini "prendono il posto" degli adulti, per un futuro più sicuro

Nella Giornata mondiale dell'infanzia (20 novembre) il "takeover" nelle imprese, governi e mondo dello spettacolo per "aiutare a salvare le vite dei loro coetanei e lottare per i diritti". La campagna Unicef per sensibilizzare e raccogliere fondi appoggiata da personaggi dello spettacolo e leader mondiali
Campagna Unicef

ROMA - I bambini in tutto il mondo “prenderanno il posto” degli adulti in ruoli chiave nei media, in politica, nelle imprese, nel mondo dello sport e dello spettacolo per esprimere il loro supporto verso quei milioni di loro coetanei che non vanno a scuola, sono senza protezione e sradicati. Il “takeover” (presa di posto) è fissato per il 20 novembre, in occasione delll’anniversario dell’adozione della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e la Giornata mondiale per i diritti dell'Infanzia e dell’Adolescenza. L'iniziativa è di Unicef. "Da Auckland ad Amman, da New York a N’Djamena, vogliamo che i bambini portino avanti nelle loro scuole e nelle loro comunità una campagna per aiutare a salvare le vite dei bambini, lottare per i loro diritti e per realizzare il loro potenziale”, ha dichiarato Justin Forsyth, vice Direttore generale dell’Unicef. “La Giornata mondiale dell’Infanzia sarà una giornata per i bambini e fatta dai bambini”.

"Chiediamo ai bambini di partecipare, online e offline, ad un mondo in cui ogni bambino possa sopravvivere e crescere in salute, con un’istruzione e protetto dai pericoli”, ha sottolineato Forsyth.I bambini “prenderanno il posto” degli adulti nelle classi e nelle assemblee per far sentire le loro voci e per raccogliere fondi per problematiche che affliggono i loro coetanei nel mondo, come le migrazioni, i matrimoni precoci e non frequentare la scuola.L'organizzazione ricorda che, secondo gli ultimi dati, 385 milioni di bambini vivono in condizioni di estrema povertà e 264 milioni di bambini e giovani non frequentano la scuola. 5,6 milioni  sotto i cinque anni sono morti nel 2016 per cause prevenibili.

Personaggi dello spettacolo e leader mondiali stanno appoggiando l’iniziativa. Gli attori e filantropi Debora-lee Furness e Hugh Jackman supporteranno un’azione di raccolta fondi – Move the World - Workout for Water – che si svolgerà nelle palestre di oltre 100 paesi. Il Goodwill Ambassator David Beckham, che, in un breve video lanciato in occasione della Giornata mondiale dell’Infanzia, chiederà ai bambini le loro opinioni sul mondo; il gruppo musicale francese, Kids United, lancerà un nuovo video musicale registrato per l’Unicef e per la Giornata mondiale dell’Infanzia.
Ci saranno “takeover” nei governi, nel mondo dello sport e nelle imprese, alle quali parteciperanno, fra gli altri, la leggenda del cricket Sachin Tendulkar; il calciatore spagnolo e capitano del New York City David Villa; Ahn Sung-ki, attore sudcoreano e ambasciatore nazionale dell’UNICEF; la Lego Foundation e la compagnia aerea Qantas. L’attrice del film Logan, Dafne Keen, e Isabela Moner, che ha recitato in Trasformers: L'ultimo cavaliere e star dell’emittente televisiva ‘Nickelodeon’, si uniranno ad altri 150 bambini che faranno un “takeover” nella sede delle Nazioni Unite, dove le cantanti, autrici e musiciste Chloe x Halle si esibiranno con una canzone scritta appositamente per celebrare la giornata.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news