3 gennaio 2019 ore: 15:37
Immigrazione

Sicurezza, Nogarin: il decreto? Mio dovere applicare le leggi

"Il decreto sicurezza e' tutt'altro che una buona legge. Ci sono aspetti che non mi convincono da un punto di vista politico ed etico e altri che ritengo siano difficilmente applicabili da un punto di vista amministrativo. Ma una cosa e' certa: noi siamo abituati a rispettare le leggi fino a che sono in vigore" ...

Firenze - "Il decreto sicurezza e' tutt'altro che una buona legge. Ci sono aspetti che non mi convincono da un punto di vista politico ed etico e altri che ritengo siano difficilmente applicabili da un punto di vista amministrativo. Ma una cosa e' certa: noi siamo abituati a rispettare le leggi fino a che sono in vigore". Lo dichiara il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, in merito alla polemica di queste ore di alcuni sindaci contro il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, relativamente all'applicazione del decreto Sicurezza.

"Quindi- aggiunge Nogarin-, non chiedero' ai miei dirigenti di ignorarle, esponendoli peraltro a potenziali possibili contestazioni da parte della magistratura. Se questa norma dovesse essere giudicata incostituzionale, ne prendero' atto, ma fino a quel momento, in quanto rappresentante di un'istituzione, e' mio dovere applicarla". La cosa fondamentale per il sindaco di Livorno "e' comprendere gli effetti dei provvedimenti legislativi sul proprio territorio e gestire le situazioni con attenzione. Nei giorni scorsi abbiamo effettuato una riunione in prefettura proprio su questo argomento: e' emerso che i potenziali problemi saranno fortunatamente circoscritti a una decina di persone".

Si tratta di richiedenti asilo con permesso umanitario, attualmente ospiti dei Cas, "ma che risultano essere in condizione di fragilita'. Noi non lasceremo che questi uomini, queste donne e questi bambini finiscano su una strada e stiamo studiando il modo per garantire loro un'assistenza minima, al pari delle persone che vivono in condizione di difficolta' sul nostro territorio". Diversamente, conclude, "le speculazioni politiche a spese dei piu' deboli, semplicemente, non fanno per me". (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news