24 aprile 2024 ore: 14:59
Società

Sostenibilità in azienda, Parlamento Ue approva testo del compromesso

Nell’anniversario della tragedia al Rana Plaza con un voto storico passa la direttiva sulla due diligence (dovuta diligenza) per la sostenibilità delle imprese. Una legge che rappresenta un primo passo verso filiere di produzione attente agli impatti sui diritti umani e del lavoro
Rana Plaza, il crollo

ROMA - In occasione dell’ 11° anniversario del crollo industriale del Rana Plaza, che causò la morte di 1138 lavoratori e lavoratrici e il ferimento di altre migliaia, con un voto storico, il Parlamento europeo ha approvato la Direttiva sulla due diligence (dovuta diligenza) per la sostenibilità delle imprese. Una legge che rappresenta un primo passo verso filiere di produzione attente agli impatti sui diritti umani e del lavoro e sull’ambiente e responsabili per eventuali violazioni. Lo sottolinea in una nota la campagna Abiti Puliti. 

 Il testo approvato dal Parlamento coprirà solo una piccola minoranza di aziende.  La legge prevede inoltre diverse opzioni di applicazione per gli Stati membri e vie di ricorso e risarcimento per le vittime. Tuttavia, la direttiva non supera gli ostacoli che le vittime incontrano nell’accesso alla giustizia nei tribunali europei. Una criticità importante consiste nell’esclusione dagli obblighi di due diligence delle attività post-consumo come lo smantellamento, il riciclaggio e la messa in discarica; una scelta anacronistica in una direttiva che mira a realizzare la cosiddetta giusta transizione.

 Il testo finale non include le fondamentali convenzioni dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) sulla sicurezza e la salute sul lavoro, lasciando i lavoratori in condizioni pericolose e potenzialmente letali. La Campagna Abiti Puliti continuerà a sostenere la necessità di norme ambiziose durante il recepimento della legge da parte degli Stati membri.


© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news