7 febbraio 2018 ore: 13:50
Disabilità

Strutture per persone con disabilità, pronta la mappatura. Al via il monitoraggio

Il Garante nazionale dei diritti e delle persone detenute o private della libertà personale, Mauro Palma, presenterà lunedì 12 a Roma la mappatura delle strutture per persone disabili in Italia e darà via al monitoraggio. Obiettivo: prevenire abusi e maltrattamenti
Dopo di noi, famiglia con donna disabile - SITO NUOVO

ROMA – Le strutture per persone con disabilità saranno monitorate dal Garante nazionale dei detenuti, al fine di prevenire abusi, maltrattamenti e improprie forme di contrazione della libertà: è stato infatti messo a punto e prenderà il via nei prossimi giorni il sistema di monitoraggio, mentre si è conclusa la mappatura degli istituti che, in Italia, accolgono le persone con disabilità. Il lavoro è affidato all'Unità operativa per la tutela della salute, che fa capo al Garante nazionale dei diritti e delle persone detenute o private della libertà personale. Il compito di monitorare le strutture per disabili a potenziale rischio di trattamenti inumani o degradanti è stato attribuito al Garante nazionale in base alla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. 

E proprio l'attuale Garante, Mauro Palma, lunedì 16 febbraio, a Roma (via San Francesco di Sales 34, ore 11) presenterà l’attività svolta e annuncerà il prossimo avvio del monitoraggio, che ha l'obiettivo di prevenire e superare le criticità che, in alcune strutture per persone disabili, vengono periodicamente alla cronaca attraverso filmati e intercettazioni ambientali delle forze dell’ordine. L’attività di monitoraggio di queste strutture, troppo spesso poco conosciute e difficilmente accessibili alle autorità di garanzia, diventerà operativa proprio da quest’anno, grazie anche a un protocollo di collaborazione con L’Altro diritto, Centro di ricerca interuniversitario su carcere, devianza, marginalità e governo delle migrazioni (Firenze) e il Centre for governmentality and disability studies “Robert Castel” (Napoli). In futuro verrà implementato un simile sistema di monitoraggio anche per le strutture per anziani. (cl)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news