7 novembre 2016 ore: 17:14
Società

Terremoto Emilia-Romagna, Coop fa il punto sui progetti realizzati nelle scuole

Una settimana di eventi formativi e informativi per raccontare il percorso di innovazione didattica realizzato da Coop Alleanza 3.0 nel quadro degli aiuti garantiti ai territori emiliani colpiti dal sisma del 2012...

Bologna - Una settimana di eventi formativi e informativi per raccontare il percorso di innovazione didattica realizzato da Coop Alleanza 3.0 nel quadro degli aiuti garantiti ai territori emiliani colpiti dal sisma del 2012. E’ la "Week Coop school: dall’emergenza l’opportunita’", che da oggi e fino a venerdi’ tocchera’ le scuole di Modena e Ferrara. Il progetto, avviato insieme alla Regione e all’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia-Romagna, ha accompagnato le scuole sulle via del digitale nel corso degli ultimi tre anni, e ha visto la collaborazione dell’intero sistema ‘Coop’, che ha contribuito alla raccolta di un milione di euro di fondi grazie all’iniziativa di solidarieta’ nazionale ‘Noi ci siamo’, sostenuta da soci e consumatori dopo il terremoto. Grazie alle donazioni, le scuole danneggiate delle province di Modena, Ferrara, Bologna, Reggio Emilia hanno ricevuto 58 kit classi 2.0 e 52 kit Robocoop e sono state accompagnate verso una nuova didattica digitale grazie a un sistema di tutoraggio, assistenza e formazione che ha coinvolto 500 docenti per oltre 200 ore. Il primo appuntamento e’ in programma oggi a Modena alla Corte dei Melograni con "Spunti di innovazione e di approfondimento", attivita’ di formazione riservata ai referenti delle scuole inserite nei progetti Classi 2.0 Coop e RoboCoop. Si prosegue domani con due incontri, sempre a Modena. Il primo dalle 15 alle 18 al Liceo Sigonio: "I presupposti per una didattica digitale" propone laboratori e formazione per docenti e formatori. Il secondo, aperto a tutti, sara’ invece al Maker’s Modena FabLab dalle 15.30 alle 18: con ‘Bimbi all’opera: fare fare fare’, le scuole primarie racconteranno l’esperienza del progetto RoboCoop.

Sempre domani, ma a Mirandola (Modena), in programma due incontri riservati a docenti e formatori, dalle 15 alle 18 alla scuola media Montanari, dove si approfindira’ lo studio delle piattaforme per creare video-lezioni interattive e ci si confrontera’ sulla stampa 3D nella scuola primaria e secondaria di primo grado. Terzo giorno di appuntamenti, dopodomani a Ferrara: dalle 17 alle 20 all’Istituto 5 di via Dante Alighieri viene riproposto l’incontro aperto a tutti "Bimbi all’opera: fare fare fare" con le esperienze delle scuole primarie di Ferrara, mentre a Finale Emilia (Modena) dalle 16 alle 18.30 al Liceo Morando Morandi ci sara’, per docenti e formatori, "Prima la pedagogia! Riflessioni ed esperienze sugli approcci didattici applicati al digitale". Giovedi’ il progetto fara’ tappa invece a Carpi dalle 17 alle 20 all’Istituto comprensivo Carpi Nord-Scuole Focherini per scoprire le esperienze e la documentazione dei lavori delle classi digitali "Coop" delle Terre d’Argine. Evento finale venerdi’ a Ferrara al Castello Estense: l’appuntamento "Dall’emergenza, l’opportunita’. Mutualita’ e sviluppo" sara’ l’occasione per un confronto su quanto fatto sul territorio dopo il sisma grazie all’intervento di Coop e per presentare le esperienze della scuola digitale Classi 2.0 e Robocoop. (Dire)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news