5 settembre 2016 ore: 11:55
Non profit

Terremoto, l’Arci promuove attività culturali per sostenere la ricostruzione

“Fare cultura nell’emergenza significa infatti ridare vita e anima alle comunità – spiega l’associazione -, sostenere il protagonismo delle persone affinché la ricostruzione sia il più possibile partecipata, condivisa, trasparente”
Terremoto centro italia, macerie viste dall'alto

ROMA - Dopo il terremoto che ha devastato il centro Italia, l’Arci si è subito attivata per aiutare le popolazioni colpite. Ha scelto di aiutarle nel modo che più è consono alla mission dell’associazione e cioè promuovendo attività culturali, per valorizzare le radici comunitarie di quei luoghi, per costruire socialità e aggregazione, con un’attenzione particolare ai bambini e agli anziani. “Fare cultura nell’emergenza significa infatti ridare vita e anima alle comunità – spiega l’associazione -, sostenere il protagonismo delle persone affinché la ricostruzione sia il più possibile partecipata, condivisa, trasparente”.

“Stiamo quindi raccogliendo la disponibilità di molti artisti per organizzare teatro, cinema, musica – continua l’Arci -. Il bibliobus, che all’Aquila ha svolto un gran lavoro, girerà ora nei territori colpiti da quest’ultimo sisma, riavvicinando alla lettura e contribuendo a rianimare i servizi culturali ed educativi. Nei campi di accoglienza svilupperemo da subito un’attività di programmazione cinematografica, con l’intento di lavorare in un secondo momento a progetti sulla memoria con  la collaborazione di autori e registi. Sappiamo infatti che raccontare attraverso le immagini può aiutare ad affrontare i traumi e ricostruire coscienza collettiva”.

E conclude: “Per contribuire alla ricostruzione attraverso la cultura abbiamo organizzato una raccolta fondi. Le donazioni vanno fatte sul c/c intestato ad Arci presso Banca Popolare Etica, IBAN IT 36 A 0501803200 000000000041, causale “Terremoto Centro Italia”. Per ulteriori informazioni sulle attività nelle zone terremotate terremotocentroitalia@arci.it

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news