24 agosto 2016 ore: 16:15
Non profit

Terremoto, la vicinanza dell’assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna

La presidente Simonetta Saliera esprime “solidarietà, vicinanza e sostegno a tutte le persone colpite dal sisma nell’Italia Centrale: in noi è ancora vivo il dramma del sisma del 2012”
Terremoto, macerie a Arquata del tronto (24 agosto 2016)

BOLOGNA – “A nome di tutta l’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna esprimo vicinanza, solidarietà e sostegno a tutte le popolazioni, agli amministratori e a ogni singola persona coinvolti e colpiti dal terribile terremoto che ha devastato l’Italia centrale: in noi è ancora vivo il dramma, la paura, la rabbia, la disperazione, del sisma che nel 2012 colpì ampia parte dell’Emilia centrale”. A dirlo è Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna, in merito al sisma che ha devastato ampie parti dell’Italia centrale. Oggi, aggiunge, “vedendo le immagini di Amatrice, Pescara del Tronto, Accumoli e dei tanti altri Comuni devastati dal sisma, riviviamo quel terrore, quella rabbia e quella disperazione. Anche per questo siamo ancora più vicini, con la solidarietà e con fatti concreti, a quelle persone che oggi stanno vivendo in prima persona il dramma del sisma. A tutti loro la nostra vicinanza, la pietà e il cordoglio per i morti, e la speranza che, tutti insieme, anche questa volta sapremo rialzarci e ridare serenità alle nostre comunità". 

Anche il vice presidente dell''Assemblea e della Lega Nord, Fabio Rainieri, esprime “rammarico ma anche vicinanza, solidarietà e sostegno a tutte le popolazioni, agli amministratori e alle famiglie colpite dal terribile terremoto che questa notte ha devastato l’Italia centrale. In Emilia Romagna conosciamo purtroppo bene gli effetti di uno sciame sismico così distruttivo e il dolore, la paura e la rovina che si lascia dietro un tale disastro”. Amatrice, Pescara del Tronto, Accumoli, e tutti i Comuni colpiti dal sisma, prosegue, “sappiano che l’Emilia Romagna è loro vicina”. Nel ringraziare i soccorritori e i volontari “che da subito si sono messi a disposizione delle popolazioni colpite, assicuro che mi spenderò affinché sui territori giungano, oltre alla nostra solidarietà, al cordoglio per i morti e alla speranza per i feriti, aiuti concreti per ripartire di nuovo”. Per questo, conclude, “in giornata depositerò una risoluzione per impegnare la giunta a intervenire il prima possibile a sostegno delle popolazioni colpite”. 

Il capogruppo del Pd, Stefano Caliandro, da parte sua, interviene dicendo che “ancora una volta la nostra Regione è in prima linea del dare solidarietà e aiuto concreto a territori e popolazioni che vivono un momento drammatico”. È infatti “positivo che il sistema di Protezione civile dell’Emilia-Romagna si sia già attivato inviando 20 camion con tende e attrezzature di emergenza verso i territori dell’Italia centrale”. Ora, sottolinea, “è fondamentale che la nostra regione faccia la propria parte anche dopo l’esperienza del terremoto del 2012 che ha per sempre segnato i nostri territori sottolineando però una grande capacità di reazione e di attivazione che ora intendiamo mettere a disposizione di chi si trova nelle stesse condizioni”.

Aggiunge Caliandro: “Le donne e gli uomini di questa regione, le nostre istituzioni, sono pronti fin da subito a dare un contributo fattivo, di soccorso e solidarietà. Lo faremo ora e in vista di una ricostruzione che richiederà tempo, esperienza, condivisione istituzionale”. Intanto, “siamo vicini alle popolazioni e ai comuni colpiti”. Su Facebook, il segretario provinciale del Pd a Bologna, Francesco Critelli parla di “uno strazio immane, una tragedia che ci lascia tutti attoniti. Solidarietà e vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto, già nelle prossime ore ci attiveremo come Pd per poter dare una mano a chi ne ha bisogno”. (Dire)  

© Copyright Redattore Sociale