/ Welfare
25 agosto 2016 ore: 13:56
Non profit

Terremoto, le banche di credito cooperativo aprono un conto corrente

La causale è “Terremoto 2016 Centro Italia”: sul conto saranno convogliati i contributi di amministratori, dipendenti, soci, clienti e di chiunque voglia aiutare l'opera di primo soccorso e ricostruzione
Terremoto, amatrice distrutta (24 agosto 2016) 10

ROMA - Le Banche di Credito Cooperativo e Casse  Rurali italiane sono concretamente vicine  alle popolazioni colpite  dal sisma. La Bcc di Roma, che ha una filiale ad        Amatrice,  è impegnata sin dalle prime ore del mattino di ieri a portare soccorsi alla      comunità e prosegue il proprio servizio bancario attraverso un’altra propria filiale a          Montereale. A livello  nazionale, Federcasse ha attivato - in collaborazione con le        Federazioni locali interessate (Lazio-Umbria-Sardegna e Marche) - una raccolta di fondi da destinare a iniziative di solidarietà. A questo  proposito è stato aperto un apposito conto corrente presso Iccrea   Banca   Spa, con la causale “Terremoto  2016            Centro  Italia”  presso  cui saranno convogliati i contributi di amministratori, dipendenti,       soci, clienti delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane e di chiunque voglia   contribuire a sostenere, attraverso l’impegno delle banche di comunità dei     territori colpiti, l’opera di primo soccorso e ricostruzione. Qui di seguito l’Iban del conto corrente, intestato a Federcasse: IT56 T08000 03200 00080 0032003.                        

© Copyright Redattore Sociale